veneto

PFAS a Cologna Veneta chiuso il primo pozzo privato

A Cologna Veneta con un’ordinanza sindacale è stato chiuso il primo pozzo privato ad uso agricolo a causa dell’alta concentrazione di PFAS nell’acqua. Prima o dopo purtroppo doveva accadere. Ricordate?

La qualità del sistema socio-sanitario veneto traballa

Pubblichiamo la lettera inviata da Cgil Cisl e Uil del Veneto al Presidente della Regione Veneto, al Presidente del Consiglio Regionale, e ai Capigruppo Consiliari della Regione del Veneto sul tema della riforma della Sanità e Pdl 23. Tema che provoca una situazione di stallo producendo effetti negativi sulla qualità del sistema socio-sanitario veneto.

Conclusa la 24 Ore del donatore FIDAS: 160 km di solidarietà

Conclusa la 24 Ore del donatore FIDAS. In trecento hanno percorso oltre 160 chilometri. A chiudere la manifestazione Aglaia Pezzato, finalista alle Olimpiadi di Rio.

Duecentonovantuno partecipanti hanno percorso 3208 vasche superando i 160 chilometri e ogni precedente record. Questi i numeri della IX edizione della 24 Ore del donatore FIDAS, divenuto ormai uno storico appuntamento per i donatori di sangue che hanno affollato le Antiche terme di Giunone a Caldiero non solo dal veronese e dal Veneto, ma da tante parti d’Italia.

Programmi di sviluppo ruale 2014-2020 del Veneto: aperti i bandi. A disposizione 30,7 milioni

Sono stati pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Veneto di venerdì 29 luglio i nuovi bandi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per il 2014-2020. I beneficiari avranno dai 60 ai 90 giorni di tempo per presentare domanda e accedere ai finanziamenti previsti per un totale di 30,7 milioni di euro distribuiti su cinque misure.

Quasi un miliardo all’anno il “prezzo da pagare” per il consumo di suolo in Italia

Sfiora il miliardo di euro (oltre 800 milioni) il prezzo massimo annuale che gli italiani potrebbero pagare dal 2016 in poi per fronteggiare le conseguenze del consumo di suolo degli ultimi 3 anni (2012-2015), un consumo che, sebbene viaggi oggi alla velocità più ridotta di 4 metri quadrati al secondo, continua inesorabilmente ad avanzare ricoprendo in soli due anni altri 250 km2 di territorio, circa 35 ettari al giorno.

Pagine