traforo torricelle

Ultimatum e fidejussione, il Traforo è sempre più un porto delle nebbie

Secondo informazioni interne all’amministrazione comunale non sarebbe il 17 ottobre ma il 5 ottobre (quindi dopodomani) la data di scadenza dell’ “ultimo ultimatum” concesso dal Sindaco all’Ati aggiudicataria dell’appalto del traforo per presentare un progetto di project financing valido e rispondete ai requisiti previsti dal bando. Ad ogni modo è difficile pensare che in poche ore o in pochi giorni spuntino come d’incanto le garanzie e le capacità che inutilmente si attendono da quasi tre anni.

Dossier su Flavio Tosi sindaco di Verona a cura di VeronaPolis

Nell'aprile del 2000 viene eletto   Consigliere regionale della Regione Veneto.

Nel 2005 è rieletto Consigliere regionale con  il record assoluto di preferenze tra tutti i candidati: 28.000 voti. In quell’amministrazione ha ricoperto la carica di assessore regionale alla Sanità sino al 25 giugno 2007, quando si è dimesso per assumere quella di Sindaco di Verona.

Il 29 maggio 2007 Tosi viene eletto Sindaco di Verona con il 60,75% dei voti.

Il 7 maggio 2012 Tosi viene rieletto  Sindaco per un secondo mandato con il 57% dei voti,

Sarà un caso? Dall' inquinamento da PFAS al traforo delle Torricelle

Indagini sull’inquinamento dell’acqua da PFAS e sull’impatto ambientale del traforo delle Torricelle. Risultati opinabili e sospetti. In entrambi i casi compare la dottoressa Loredana Musmeci, coordinatrice scientifica del gruppo di esperti dell’Istituto Superiore della Sanità. Sarà un caso? A chiederselo è Giorgio Massignan dell'Osservatorio territoriale VeronaPolis.

Traforo o casa di appuntamenti?

Era partito come se dovesse diventare un Traforo (simpatico giochino che i maschietti praticavano usando le seghette) ma nelle ultime ore sembra invece essere diventato una casa di appuntamenti, prima della Legge Merlin.

Le canne da fumare diventano una invece che due (conseguente riduzione delle visioni), cambiano le tariffe, i camion passeranno ad ore (ma il traforo non doveva servire ad altro?), i soldi latitano ed il project financing è una fregatura...

Piste ciclabili?

Quella che vedete nella foto è l'automobile rimasta parcheggiata sulla pista ciclabile di Corso Porta Nuova, lato destro in direzione uscita dalla città,  dalle 8.30 alle 8.50 di lunedì 30 marzo.
Venti minuti in cui, fregandosene altamente degli altri, il proprietario l'ha piazzata di traverso alla pista mentre lui era "indaffarato" dall'altra parte del Corso.

Un nuovo bando per il traforo: come volevasi dimostrare

L'unica cosa da capire di questa amministrazione è che fa sempre l'esatto contrario di quanto annuncia: prima assicura che sarà possibile realizzare il traforo in due tempi senza bandire una nuova gara. Di fronte ai pareri negativi delle autorità preposte dice che allora si ritornerà al progetto originario. Come volevasi dimostrare, finiscono col bandire una nuova gara per realizzare l'opera a stralci. Peccato che questa ipotesi faccia decadere anni di proclami circa l'urgenza, la necessità, l'utilità e perfino la convenienza dell'opera.

Sindaco, assessore... a che gioco giochiamo?

La telenovela del parere Cancrini sul traforo ad una canna pareva definitivamente chiusa lo scorso 27 gennaio quando l'assessore Corsi in Commissione consiliare dichiarava perentorio: “Un parere scritto non c'è e non è mai stato richiesto”. Faccenda chiusa? Macché, perché appena qualche giorno dopo gli uffici, in risposta ad una delle decine di richieste inoltrate nelle settimane e nei mesi scorsi, mi trasmettevano il citato (anzi smentito) parere su carta intestata dello studio Cancrini-Piselli, datato 21 gennaio 2015.

Gambe corte e naso lungo

Secondo l'assessore Corsi è sempre questione di pochi giorni. L'ultima volta, era il 30 settembre, i giorni dovevano essere una decina. Entro una decina di giorni sarebbe dovuto arrivare il parere favorevole dello Studio Cancrini in merito alla fattibilità del traforo dimezzato. Assessore Corsi, oggi è il 15 di novembre, come la mettiamo? Mi sembra sempre che l'assessore sia rimasto alla canzoncina da fine naja (a proposito l'ha fatta?)  che recitava così: "e non va più a mesi, nemmeno a settimane, la va a poche ore, la va a poche ore..." 

Il traforo e la luna

Giovedì 16 ottobre, dalle 19.45 La Luna sul Posto andrà in onda con uno speciale sul traforo

Dopo le dichiarazioni del sindaco Tosi, quelle dell'assessore Corsi, in attesa del parere dell'avvocato Cancrini e dello Sblocca Italia, Alberto Sperotto (presidente del comitato contro il traforo) e Pasquale Saturni saranno intervistati da Andrea Sellaroli e Cinzia Inguanta.
Al telefono raggiungeremo il deputato del PD Diego Zardini a cui chiederemo se davvero lo Sblocca Italia favorirà la ripartenza del Traforo.

Sabato mattina in diretta: Gli speciali dell'Informazione di Radio Popolare Verona

Sabato mattina, in diretta radiofonica a partire dalle 9,30 gli Speciali dell'Informazione di Radio Popolare Verona con Agostino Mondin.

Andrà in onda la registrazione "quasi integrale" della seduta del Consiglio Comunale in cui l'assessore Corsi parla a... con l'ingegner Zanoni che argomenta su canne e lavori... l'argomento è ovviamente quello del Traforo delle Torricelle. Non crederete mai che siano state dette certe cose,se non le ascoltate!

Pagine