suicidi in carcere

Il serial killer Bartolomeo Gagliano si è impiccato nel carcere di Sanremo

Bartolomeo Gagliano è morto suicida questa mattina nel carcere di Sanremo (IM). Il serial killer nel dicembre 2013 evase dal carcere di Marassi durante un permesso premio e per questa evasione la scorsa settimana era stato condannato a 6 anni e 10 mesi di reclusione dal Gup di Genova. L'uomo, che aveva 57 anni, si è impiccato questa mattina in cella, gli agenti in servizio lo hanno soccorso quando non c'era più nulla da fare. La notizia della sua morte è stata raccolta da Riccardo Arena, direttore della trasmissione "RadioCarcere".

Due suicidi in carcere tra Natale e Santo Stefano: negli ultimi 5 anni 19 detenuti si sono uccisi durante le festività natalizie

Il giorno di Natale, alle 7 di mattina, Cataldo Bruni, di 31 anni, si è impiccato con una corda rudimentale nel carcere di Trani (Bat). Stava scontando una condanna per detenzione di sostanze stupefacenti, pena che sarebbe terminata a febbraio prossimo.

Nella notte tra il 25 e il 26 dicembre Massimiliano Alessandri, 44 anni, si è suicidato nel carcere Pagliarelli di Palermo impiccandosi con un lenzuolo. L’uomo aveva origini fiorentine, lavorava a Palermo come giardiniere, ed era appellante dopo una condanna in primo grado.

Como: detenuto di 28 anni si impicca in cella, secondo suicidio nel carcere del Bassone in ottobre

La notizia, appena arrivata,fa tristemente eco all'articolo pubblicato questa mattina sui casi Alberti e Cucchi.
Con questa morte salgono  a 38 i detenuti che si sono tolti la vita da inizio anno: avevano un’età media di 41 anni, 32 gli italiani e 6 gli stranieri, 2 le donne.

Chi salva una vita salva il mondo intero

Mentre il nuovo governo s’insedia, nella distrazione più o meno generale,  nel giro di pochi giorni, ci sono stati tre nuovi casi di suicidio in carcere. I fatti sono tutti avvenuti in Campania. Queste vittime fanno a salire a 9 il numero dei detenuti che si sono tolti la vita nelle prime settimane del 2014 in Italia.
"La morte di un uomo è una tragedia, la morte di milioni è una statistica", affermava Stalin. Questi ultimi episodi portano al drammatico bilancio di 810 suicidi a partire dal 2000.