specie protette

La presenza del lupo in Lessinia

Un’opportunità straordinaria che va gestita con la testa e non con la pancia

L’uccisione  delle  manze  a  Malga  Moscarda  in  Lessinia  ha  generato  reazioni  istintive  che  nulla hanno a che vedere con una seria attuazione di conservazione e gestione coordinata della presenza dei lupi. L’attenzione (e lo studio delle esperienze in Italia e all’estero)  devono  andare a creare direttrici gestionali prioritarie per la conservazione e coesistenza con le attività antropiche dei grandi predatori.