Project Financing

Consiglio Comunale del 31/01/2017 e i resoconti (?) della stampa cittadina

Riceviamo da Cristina Stevanoni questa lettera indirizzata ai Consiglieri Benciolini, Bertucco,  Maschio, Polato, Saurini, Ugoli scritta dopo la seduta di consiglio di ieri e dopo la lettura dei quotidiani cittadini di oggi. Ve ne proponiamo la lettura, siamo sicuri la troverete interessante, come interessanti sono le riflessioni riguardo alla stampa locale che ne scaturiscono.

Egregi Signori Consiglieri,
Benciolini, Bertucco,  Maschio, Polato, Saurini, Ugoli.

Questa notte, la befana! In regalo ai veronesi l'approvazione del project financing per l'Arsenale

Questa notte, la befana! Sembra che al peggio non ci sia davvero fine, delibera dopo delibera l'amministrazione comunale torna a colpire. Cristina Stevanoni, con il suo inconfondibile stile, ci riferisce sul Consiglio Comunale di ieri sera.

Recupero Arsenale: project inadeguato ai bisogni della città

Esaminata la documentazione disponibile, il capogruppo Luigi Ugoli e e la consigliera Elisa La Paglia, a nome dell’intero gruppo consiliare comunale Pd, annunciano voto contrario alla proposta di project financing sull’Arsenale. “Una posizione, la nostra, già condivisa con i Circoli Pd, non basata su un qualche tipo di preclusione all’intervento dei privati che, anzi, continuiamo ad auspicare ma in una forma più vantaggiosa per il Comune e per la città” spiegano.

Traforo o casa di appuntamenti?

Era partito come se dovesse diventare un Traforo (simpatico giochino che i maschietti praticavano usando le seghette) ma nelle ultime ore sembra invece essere diventato una casa di appuntamenti, prima della Legge Merlin.

Le canne da fumare diventano una invece che due (conseguente riduzione delle visioni), cambiano le tariffe, i camion passeranno ad ore (ma il traforo non doveva servire ad altro?), i soldi latitano ed il project financing è una fregatura...

Project sui servizi: non è più tempo di annunci, servono certezze

Poiché il 31 Luglio scade la proroga per la messa a gara del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani da cui dipende in buona parte il futuro di Amia e dei suoi lavoratori, l'amministrazione comunale ha più di un valido motivo per sollecitare una soluzione in tempi brevissimi, tuttavia il destino del servizio, e con esso quello dell'azienda, dipendono unicamente dalle decisioni del Sindaco Tosi e dell'assessore Toffali i quali non hanno fatto un buon affare a puntare a tutte le loro carte sull'ipotesi di project financing.

Traforo, canne e good vibrations

Lo studio dell’avvocato Cancrini non ha mandato alcun parere ufficiale ma noi abbiamo la certezza del parere positivo alla realizzazione del Traforo in due fasi.

Parola più, parola meno è questo il racconto dell’assessore al traffico Enrico Corsi, martedì 30 settembre in terza commissione.