Michele Bertucco

Apre la Festa dell'Unità di Quinzano

Questa sera, giovedì 30 luglio 2015, l'apertura  della Festa dell'Unità di Quinzano nell'area verde della Seconda Circoscrizione di fronte alle Piscine Santini.

Shopping della Camera di Commercio: è sviluppo o economia del baratto?

Ci piacerebbe discutere delle notizie sulla Camera di Commercio in relazione alle partecipazioni comunali per capire se dietro agli annunci esista un'idea e una strategia di sviluppo per la città oppure se i movimenti di cui si parla rispondono soltanto ad una logica di baratto tra la Camera di Commercio, che disponde di una buona liquidità, e il Comune, che invece ha seri problemi di cassa.

Mala amministrazione e infiltrazioni mafiose in Veneto

Lunedì 13 aprile alle 20.45, al Liston 12,  Mafie in Veneto con Gianni Belloni, coordinatore dell’Osservatorio Ambiente e Legalità e giornalista del Fatto quotidiano, e  e Michele Bertucco  capogruppo della minoranza del Comune di Verona per discutere di un tema di scottante attualità, quello delle infiltrazioni mafiose in Veneto.

Dimissioni Perbellini: e ora tutti a casa

Le dimissioni di Perbellini ci dicono che la corsa è finita anche per il resto del consiglio di amministrazione di Verona Mercato, che va mandato a casa in blocco, come chiedeva il collegio sindacale in tempi non ancora sospetti. Del resto siamo vicinissimi alla scadenza naturale del mandato e prima si comincia a fare pulizia, prima si può ragionare sul rilancio del mercato, da eseguirsi questa volta su preciso mandato del Consiglio comunale. L'azienda, che resta strategica per il territorio, va rinnovata a fondo, e questo lavoro va fatto con personale competente.

Un nuovo bando per il traforo: come volevasi dimostrare

L'unica cosa da capire di questa amministrazione è che fa sempre l'esatto contrario di quanto annuncia: prima assicura che sarà possibile realizzare il traforo in due tempi senza bandire una nuova gara. Di fronte ai pareri negativi delle autorità preposte dice che allora si ritornerà al progetto originario. Come volevasi dimostrare, finiscono col bandire una nuova gara per realizzare l'opera a stralci. Peccato che questa ipotesi faccia decadere anni di proclami circa l'urgenza, la necessità, l'utilità e perfino la convenienza dell'opera.

Sindaco, assessore... a che gioco giochiamo?

La telenovela del parere Cancrini sul traforo ad una canna pareva definitivamente chiusa lo scorso 27 gennaio quando l'assessore Corsi in Commissione consiliare dichiarava perentorio: “Un parere scritto non c'è e non è mai stato richiesto”. Faccenda chiusa? Macché, perché appena qualche giorno dopo gli uffici, in risposta ad una delle decine di richieste inoltrate nelle settimane e nei mesi scorsi, mi trasmettevano il citato (anzi smentito) parere su carta intestata dello studio Cancrini-Piselli, datato 21 gennaio 2015.

Ampliamento Cava Lessinia a Montorio: l'Ottava Circoscrizione chiede al Comune di impugnare il provvedimento davanti al Tar

Su proposta del gruppo consiliare Pd e sottoscritto da tutti i capigruppo, ieri sera il Consiglio dell'Ottava Circoscrizione ha approvato all'unanimità un ordine del giorno con cui chiede al Comune di Verona di impugnare davanti al Tar l'autorizzazione per l'ampliamento di Cava Lessinia in Via del Vegron, alle porte di Montorio, rilasciata dalla Provincia di Verona in data 31 dicembre 2014.

Condanna Giacino: le reazioni del Segretario provinciale Albertini e del Capogruppo comunale Bertucco

Alessio Albertini, Segretario provinciale Pd Verona: Pur dovendo attendere la sentenza definitiva, la condanna per corruzione all'ex vicesindaco Giacino è un fatto in sè grave, perchè un Tribunale di primo grado, dopo aver raccolto le prove e sentite le difese, ha stabilito che un amministratore del Comune di Verona, per di più vicesindaco della città, ha commesso un reato grave, quello di corruzione.

Lavoratori Avio Handling in mobilità: sciagurata scelta politica

Oltre al danno la beffa: la messa in mobilità dei 70 lavoratori Avio Handling arriva a pochi giorni dall'audizione con l'assessore comunale Enrico Toffali da cui era scaturita la promessa di un incontro con la proprietà e con il liquidatore. Incontro che ad oggi resta confermato.

Pagine