Michele Bertucco

Michele Bertucco: Quartieri in comune

Quartieri in comune è il tour delle circoscrizioni in cui il Candidato Sindaco Michele Bertucco incontrerà la cittadinanza, i comitati e le associazioni.

Data: 
Sabato, 18 Marzo, 2017 - da 10:30 a 12:30
Lunedì, 20 Marzo, 2017 - da 21:00 a 23:00
Mercoledì, 22 Marzo, 2017 - da 21:00 a 23:00
Giovedì, 23 Marzo, 2017 - da 21:00 a 23:00
Lunedì, 27 Marzo, 2017 - da 21:00 a 23:00
Martedì, 28 Marzo, 2017 - da 21:00 a 23:00
Mercoledì, 29 Marzo, 2017 - 21:00
Mercoledì, 5 Aprile, 2017 - da 21:00 a 23:00
Venerdì, 7 Aprile, 2017 - da 21:00 a 23:00

Intervista al candidato sindaco Michele Bertucco

Radio Popolare Verona intervista Michele Bertucco, candidato sindaco per le amministrative 2017 a Verona. Bertucco è sostenuto da partiti di sinistra e liste civiche.

Il politico veronese, già presidente di Legambiente, aveva sfidato Flavio Tosi al ballottaggio alle comunali del 2012, sostenuto dal PD. Sappiamo come andò a finire: Berucco divenne capogruppo del Pd in consiglio comunale fino a pochi mesi fa, prima della rottura per il suo «no» al referendum sulla riforma costituzionale.

Epilogo secondo bando Giarol Grande: altra fumata nera

Michele Bertucco, consigliere Comunale, ci aggiorna sulle sorti del secondo bando per l' assegnazione del Giarol Grande: «Il secondo bando per il Giarol Grande ha visto un’unica offerta, regolarissima, ma che non verrà aggiudicata perché ritenuta eccessivamente bassa: appena 15 mila euro di canone annuale per i terreni e la fattoria didattica su una base d’asta di partenza di 54 mila. Ecco servito il secondo flop di un’amministrazione incapace di valorizzare i parchi dei veronesi.

Copertura dell'Arena, cosa pensano gli esponenti del mondo politico veronese

È Un raggruppamento temporaneo di imprese tedesco ha  vinto il concorso internazionale di idee per la copertura dell'Arena di Verona in caso di pioggia, finanziato da Calzedonia. Si tratta del Rti SBP & GMP di Stoccarda e Berlino che hanno ideato moderno velario con un telo che si stende e poi si riavvolge a scomparsa su un unico lato. L'obiettivo, secondo Tosi, non è tanto quello di coprire in caso di maltempo per permettere lo svolgimento degli spettacoli ma per proteggere l'anfiteatro romano dagli agenti atmosferici.

Michele Bertucco mette i punti sulle i

Il PD veronese inizia ufficialmente la campagna elettorale in vista delle Amministrative 2017. Lo fa con una promessa: «Lo abbiamo ripetuto in tutte le sedi, nei documenti ufficiali e nelle interviste: non esiste e non ci sarà alcun accordo tra il Partito Democratico e Tosi». Michele Bertucco, Verona Piazza Pulita, in risposta diffonde il seguente comunicato stampa.
 

Il ritorno di Piazza Pulita

E' dato ormai per certo il passaggio di Michele Bertucco dal Partito Democratico a Piazza Pulita. La vicenda dovrebbe formalizzarsi nei primi giorni del 2017.

Dopo i primi contatti informali con i fondatori di Piazza Pulita, si è svolto un incontro più ufficiale per formalizzare il tutto e per ragionare di futuro. Nella scaletta dei lavori dei prossimi giorni è previsto un incontro con il gruppo consiliare del Pd e poi la formalizzazione della decisione, presso gli uffici comunali competenti.

La sinistra che non c'è

Secondo quanto riferisce il Corriere di Verona, Michele Bertucco starebbe per diventare capogruppo di Piazza Pulita, raggruppamento di comitati cittadini che si presentò alle scorse elezioni del 2012. Si chiuderebbe in tale modo il difficile rapporto tra l'ex capogruppo del Pd in consiglio comunale ed il partito medesimo.

Pirati all'arrembaggio. Cristina Stevanoni risponde a Michele Bertucco

Caro Michele, leggo questo tuo intervento "Bertucco spiega al PD cos’è l’opposizione", che doverosamente ricorda al Pd veronese le fatiche impiegate (gli emendamenti per i bilanci di Paloschi sono frutto di tuo duro lavoro, ma qualcuno pensa che ti siano caduti nel piatto).

Il Pd, Tosi e le larghe intese

E’ per me motivo di amarezza constatare che questo Pd non è, o non vuol più essere, il luogo aperto in cui un qualunque cittadino civicamente impegnato, com’ero anch’io prima che mi venisse chiesto di candidarmi a Sindaco, possa seriamente lavorare alla costruzione di una idea condivisa di città senza sentirsi dire che deve farsi piccolo e rinnegare il proprio operato in nome di recondite esigenze di “linea politica”.

Pagine