M5S

Suicidio Cimadolmo, Scarabel M5S: “Reddito di cittadinanza subito”

Pubblichiamo il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle, che fa seguito al dramma di Cimaldolmo, paese della provincia di Treviso, dove lo scorso 30giugno Giacomo Sanson, ragazzo di 24 anni, disoccupato, si è tolto la vita. Alla base del suicidio del giovane ci sarebbe una grave crisi depressiva, dovuta forse alle difficoltà nel trovare un'occupazione stabile.

Un giovane trevigiano si è tolto la vita giovedì in seguito all’ennesimo colloquio di lavoro sfociato in un niente di fatto.

Inquinamento Acque salute dei cittadini di Verona, Vicenza e Padova in serio rischio

Inquinamento Acque. Comunicato stampa. Brusco (M5S): La presenza di Pfas nelle acque potabili può mettere a rischio la salute dei cittadini

Berti (M5S) vicepresidente della Commissione sanità in Veneto dice NO ai tagli alla sanità di Renzi

Il Governo annuncia tagli ai fondi alla Sanità per 10 miliardi in 3-4 anni, necessari alle coperture per la prossima legge di stabilità ed il vicepresidente della Commissione sanità in Consiglio Regionale del Veneto, Jacopo Berti (M5S), commenta molto duramente la roadmap del Governo: “Se un solo euro dovesse esser recuperato migliorando l'efficienza delle strutture ospedaliere, questo dovrebbe restare nel sistema sanità per ammodernare gli ospedali, garantire cure alle fasce più deboli ed assumere personale medico.

Più che un regionale il treno Adria-Venezia è un carro bestiame

“Un carro bestiame, con meno carrozze di quante ne servirebbero e i viaggiatori costretti a rimanere in piedi persino nei bagni. Il tutto nella settimana più calda dell'anno. E i pendolari lanciano l'idea di obliterare il biglietto solo se soddisfatti del servizio”. Questo è quanto dichiarato da Patrizia Bartelle, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, che questa mattina ha raggiunto Venezia con il treno 2768 in partenza da Adria alle 7.10 e si è trovata ancora una volta di fronte a una situazione insostenibile.

Il M5S la vera novità della X legislatura in Veneto

Piaccia o non piaccia la vera novità della X legislatura in Veneto  è rappresentata dai risultati ottenuti dal M5S, che si è confermato, intermini di voti assoluti, il secondo partito nazionale e che per la prima volta ha messo a segno un risultato convincente in un passaggio di elezioni amministrative, nelle quali invece di solito i grillini faticano e non poco.