legambiente

Sulle trivellazioni il governo non ha alibi, chiarisca quali sono i suoi piani e le strategie dopo Parigi

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta che Greenpeace, Legambiente e WWF hanno inviato al Presidente del Consiglio e ai Ministri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, ai Governatori delle Regioni

Blitz "Carnevalesco" di Legambiente e Coordinamento Acque Libere da Pfas

Ieri mattina, tra le 11:00 e le 12:00, attivisti di Legambiente e del Coordinamento Acque Libere da PFAS si sono dati appuntamento a Cologna Veneta, in località Sule nei pressi dello scarico del collettore ARICA sul fiume Fratta Gorzone, per un colorato BLITZ. Un flash mob che ha avuto come obiettivo quello di denunciare e protestare, seppur in forma carnevalesca, nei confronti delle massime autorità regionali sia politiche che sanitarie, circa la grottesca situazione che il caso inquinamento da PFAS ha scatenato in questi anni.

Parco della Lessina o...Parco auto?

Stranezze: il Parco della Lessinia non è accessibile alle biciclette, ma..transitano i camions!

La zona del Corno d' Aquilio è classificata dalla Legge Regionale “Riserva naturale”, ovvero fra le zone sottoposte a maggior tutela all' interno del Parco della Lessinia.

Chi, da Fosse, volesse raggiungere tale zona, giunge in auto alla contrada di Tommasi e lì trova, ben visibile, un cartello indicante il divieto di circolazione.

“Benvenuti Popoli Migranti”, una serata per l’accoglienza e la solidarietà, turbata dall’arrivo del Veneto Fronte Skinheads

Venerdì 13 Maggio u.s., al Centro Tommasoli, si è svolta una serata per dare voce a quella parte di Verona e del Veneto, che di fronte al dramma dei migranti si adopera per l’accoglienza e contrappone la generosità al rifiuto e alla paura di una parte della nostra società.

Provocazione Veneto Front Skinheads al Centro Tommasoli

Lo scorso venerdì sera un gruppo di militanti del Veneto Front Skinheads ha compiuto un’incursione al Centro Tommasoli dove era in corso un incontro dal titolo “Benvenuti Popoli Migranti”. In sala non c’era moltissima gente quando davanti agli occhi sorpresi degli organizzatori è comparso un manipolo di teste rasate, in perfetta tenuta paramilitare. Un loro esponente ha farfugliato alcune, poche parole, scarsamente comprensibili dai presenti, hanno distribuito dei volantini e poi sono usciti.

Pagine