Italia

Verità e giustizia per Giulio Regeni

Verità in merito all'omicidio del ricercatore Giulio Regeni, chè stato prima torturato e poi ammazzato, è quanto ci aspettiamo dagli incontri tra magistrati e investigatori egiziani ed italiani. Gli incontri, che tutti attendiamo, sono stati fissati in via ufficiale per giovedì 7 e venerdì 8 aprile a Roma, dopo il nuovo voltafaccia del governo egiziano che a questo punto ha veramente detto tutto e il contrario di tutto sulla morte di Regeni.

Dal Comitato veronese 7 buone ragioni per votare SÌ il 17 aprile 2016

 Il 17 aprile 2016 il popolo italiano sarà chiamato a votare per il Referendum contro le Trivelle in mare.

Nel raccapricciante silenzio delle Regioni, inclusa quella Veneta, che hanno promosso il referendum e nell’altrettanto vergognoso invito del governo Renzi a disertare le urne, associazioni, comitati, studenti, sindacati, nonché singole cittadine e cittadini e rappresentanti della società civile di Verona hanno costituito il comitato “Vota sì per fermare le trivelle”.

Giulio Regeni, un infame crimine politico

Sulla tragica vicenda di Giulio Regeni si sta scrivendo e dicendo tanto, ma non troppo, perché l'attenzione sul caso deve rimanere vigile. Ricordiamo quanto dichiarato dal ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni: "Non ci accontenteremo di verità presunte, vogliamo che i reali responsabili siano individuati e puniti in base alla legge". Certo, era suo dovere dirlo, speriamo, forse un po' ingenuamente, che il governo si adoperi affinchè non rimangano solo parole.

Dopo quasi sessant'anni di silenzio il Giorno del Ricordo

Dopo quasi sessant'anni di silenzio della storiografia, ma anche della classe politica, il 10 febbraio si celebra il  Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale. 10 000 morti, 350 000 profughi, che allora si chiamavano sfollati. La giornata è stata Istituita con la Legge n. 92 del 30 marzo 2004. E così lo Stato italiano esce dall'imbarazzo  e inizia l'elaborazione di una delle pagine più angoscianti della nostra storia.

È morto Nanni Salio, maestro di nonviolenza

Il Movimento Nonviolento piange Nanni Salio, fondatore e presidente del Centro Studi “Domenico Sereno Regis”, maestro di nonviolenza. La sua morte, è avvenuta nella tarda serata di lunedì primo febbraio 2016.
Giovanni Salio, detto Nanni, è stato un attivista, ambientalista e pacifista italiano. Si è occupato di ricerca, educazione e azione per la pace, ed è stato tra le voci più autorevoli della cultura nonviolenta in Italia.

Campagna Mal’Aria. Il Veneto la regione più inquinata d'Italia

Campagna Mal’Aria, Legambiente presenta la classifica nazionale delle città interessate da inquinamento atmosferico nel 2015.
In Veneto l’Aria è avvelenata, è la regione più inquinata d’Italia.

Verona:  65 sforamenti monitorati dalla centralina di Borgo Milano, 94 sforamenti  monitorati dalla centralina di Cason.

Adiconsum chiede di riaprire i termini della conversione lire-euro

Sono decine i casi nel solo Veneto di somme in lire ritrovate nelle abitazioni di persone anziane

I recenti episodi del ritrovamento di milioni di vecchie lire in banconote nascoste e dimenticate nei posti più impensabili hanno sollecitato Adiconsum ad intervenire nei confronti del Ministero delle Finanze  affinché vengano riaperti i termini per la denuncia del possesso della vecchia divisa e, conseguentemente, della possibilità di ottenere il cambio in euro.

Pagine