Italia

A 15 anni dal G8 di Genova l’Italia non ha ancora una legge sul reato di tortura

A 15 anni dai fatti del G8 di Genova l’Italia non ha ancora una legge sul reato di tortura. Il Senato, infatti, ieri ha sospeso, a data da destinarsi, l’esame del disegno di legge. La decisione è stata presa dalla conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama su richiesta di Forza Italia, Lega Nord e Conservatori e Riformisti.

Quasi un miliardo all’anno il “prezzo da pagare” per il consumo di suolo in Italia

Sfiora il miliardo di euro (oltre 800 milioni) il prezzo massimo annuale che gli italiani potrebbero pagare dal 2016 in poi per fronteggiare le conseguenze del consumo di suolo degli ultimi 3 anni (2012-2015), un consumo che, sebbene viaggi oggi alla velocità più ridotta di 4 metri quadrati al secondo, continua inesorabilmente ad avanzare ricoprendo in soli due anni altri 250 km2 di territorio, circa 35 ettari al giorno.

14 luglio compiono 21 anni le mozioni omofobe

Nel 1995, il 14 luglio, il Consiglio comunale di Verona le approvò. Non sono mai state abolite né sconfessate.
Per molte e molti, negli anni, tra manifestazioni, presidi, cortei e proteste, noi del Pink siamo diventat* delle macchiette: “Ancora con queste mozioni… basta”, “Hanno approvato una legge sulle unioni civili cosa volete ancora… le mozioni son superate”. Potrebbe sembrare così, in effetti una legge, o meglio mezza, è stata votata dalle Camere ed è “passata”.

Comunicato contro il femminicidio

Di fronte a questa agghiacciante serie di femminicidi, anche alle porte di casa nostra, dobbiamo mandare una richiesta precisa di intervento a chi ci rappresenta in parlamento e al governo, forti del sostegno di quanti condividono gli obiettivi di Isolina e... e della rete con tante associazioni che si impegnano per eliminare la violenza sulle donne.

A Verona, per il referendum, vota il 33,4 % degli elettori in Veneto il 37,9 %

Il referendum abrogativo sulla durata delle trivellazioni in mare non ha superato lo scoglio del 50% più uno degli aventi diritto al voto. L'affluenza definitiva si è collocata al 32,15%, pari a poco più di 15 milioni di elettori. I SI' vincono i  con l’86 % dei voti.

Pagine