ISIS

Al Giardino ex-Nani la convivialità si fa cinema in prima visione nazionale

Giovedì 14 settembre alle ore 20.30 verrà proiettato “The longest Road” al Giardino ex-Nani, un film che racconta la storia di un gruppo di veterani americani e di un cardiochirurgo musulmano che ritornano in Medio Oriente per aiutare i rifugiati iracheni e siriani scappati a causa dell’ISIS.

Turisti, a caso...

Siamo noi le vittime degli ultimi attentati in Spagna. Noi turisti. Noi che facciamo la coda per vedere Monet, Cezanne, Matisse; noi che mangiamo tapas a Madrid, baguette a Parigi, pizza a Roma; noi che cerchiamo emozioni al Louvre, al Prado, agli Uffizi, al British; noi che facciamo chilometri a piedi per arrivare alla Porta di Brandeburgo, in Grand Place o sulle strisce pedonali di Abbey Road. Per viaggiare cerchiamo le offerte migliori in treno o aereo. Siamo disarmati, abbiamo solo uno zainetto, il telefonino e la bottiglietta d'acqua. Amiamo la bellezza, la cultura, la convivenza.

Attacco terroristico a Parigi

Dichiarazione di Franca Porto e Onofrio Rota
Segretaria Generale e Segretario Generale Aggiunto Usr Cisl  Veneto

La Francia nella sua città di Parigi è stata colpita da un attacco terroristico di una potenza mai vista. La follia criminale del fondamentalismo islamista continua ad accanirsi contro una delle grandi capitali dell’Europa libera e pacifica.

Reti Pacifiste e disarmiste: Guerra e intervento militare non sono soluzione per la martoriata Libia

Testo congiunto diffuso da Rete della Pace, Campagna Sbilanciamoci, Rete Italiana per il Disarmo sul conflitto in Libia e sulle possibili strade per costruire pace e sicurezza per le popolazioni di quel paese.

Con la Resistenza di Kobane per la libertà, contro ogni forma di sfruttamento e di oppressione

Le informazioni che giungono a riguardo dello stato islamico (ISIS) dalle zone del conflitto sono sempre limitate ed imprecise.
Ormai però appare chiaro che il nuovo califfato altro non è se non il frutto avvelenato della politica occidentale verso quelle regioni e che gode del sostegno proprio di Arabia Saudita e Qatar che, nella zona, sono annoverati tra i migliori alleati dell'occidente.
Sul terreno, le truppe islamiste sono contrastate principalmente dalle popolazioni kurde.