grecia

Grecia: oggi riaprono le banche

Oggi , in Grecia riapriranno gli sportelli degli istituti di credito. Le banche, infatti, sono rimaste chiuse per tre settimane durante i momenti più cupi della crisi che ha colpito il paese e quello di oggi può obiettivamente essere considerato un primo passo verso un lento ritorno alla normalità.

La sfida di Atene. Tsipras e noi, oltre l'Europa dell'austerity

Righe Quasi Nascoste: Cristina Stevanoni legge Giorgos Seferis

Martedì 7 luglio alle 8,35 Radio Popolare Verona con Righe Quasi Nascoste propone una riflessione sulla Grecia curata da Cristina Stevanoni attraverso la lettura di alcune pagine di Giorgos Seferis  poeta, saggista e diplomatico greco, Premio Nobel per la letteratura nel 1963.

Alexis Tsipras: Oggi è un giorno di festa

Alexis Tsipras, all’uscita dal seggio ha dichiarato: “Oggi è un giorno di festa perché la democrazia è una festa. Si può ignorare la decisione di un governo, ma non la decisione di un popolo. Oggi la democrazia batte la paura”. Su Twitter ha scritto: “Oggi la democrazia decide per un domani migliore per tutti noi, in Grecia e in Europa”.

Salvare la Grecia vuol dire salvare l'Europa

Pubblichiamo questa foto ricevuta da Paolo Fabbri per ribadire la nostra solidarietà al popolo greco, perché pensiamo che la crisi economica e umanitaria che investe il paese possa essere un'opportunità per  uscire da  insostenibili politiche di sola-austerità.
La situazione dovrebbe essere riconosciuta come un'opportunità dalle  istituzioni e dai governi Ue, infatti, come sempre, la partita che si gioca è in realtà molto più ampia e insieme al futuro della Grecia è in gioco il futuro di tutto il continente.

#IoStoConLaGrecia

Come in molte città italiane anche a Verona venerdì 3 luglio dalle ore 18 in Piazza dei Signori è organizzato un presidio in solidarietà con il popolo ed il governo greci sottoposti ai ricatti ed alle minacce delle istituzioni europee.
Lo scontro è chiaro.
O si impongono ancora una volta le dissennate politiche di austerità che hanno devastato le economie dell'area mediterranea oppure si svolta.
La scelta di fondo non è tra euro e dracma, ma tra due tipi di Europa.

Solidarietà con Il Popolo Greco

Attivist* di Rivolta il Debito/Communia Network, questa notte hanno affisso in zona Porta Vescovo e in via XX Settembre, alcuni cartelli, per esprimere la necessaria vicinanza al popolo greco ed ai migranti, simboli evidenti di un'Europa violenta, razzista ed escludente.