Grande teatro

Con La Gatta sul tetto che scotta di Tennessee Wiliams si chiude la stagione del GrandeTeatro al Nuovo di Verona

Il Grande Teatro termina come è iniziato: con un classico. Il primo appuntamento, a fine novembre, era stato con Enrico IV di Luigi Pirandello, l’ultimo è con Tennessee Wiliams (1911-1983). Del famoso drammaturgo americano, tra i maggiori del ventesimo secolo, va in scena al Nuovo, da martedì 24 alle 20.45 a domenica 29 marzo, La gatta sul tetto che scotta (The Cat On a Hot Tin Roof), regia di Arturo Cirillo, traduzione di Gerardo Guerrieri.

Tutto esaurito per il Don Giovanni di Alessandro Preziosi in scena al Nuovo di Verona

Dopo gli ultimi tre spettacoli dedicati al teatro contemporaneo con Glattauer, Schmitt e Starnone, con il penultimo appuntamento del Grande Teatro si torna ai classici con uno dei testi più noti e amati di Molière: Don Giovanni (o Il convito di pietra), tragicommedia in cinque atti che debuttò al Palais Royal di Parigi nel 1665.

Grande Teatro al Nuovo con "Le ho mai raccontato del vento del Nord"

Il Grande Teatro prosegue con Le ho mai raccontato del vento del Nord di Daniel Glattauer. Ne sono protagonisti Paolo Valerio, direttore artistico del Nuovo e regista della pièce, insieme a Chiara Caselli, affermata attrice di cinema e teatro.
La vicenda è incentrata sull’amore ai tempi di Internet.

Data: 
Martedì, 27 Gennaio, 2015 - da 20:45 a 22:30
Mercoledì, 28 Gennaio, 2015 - da 20:45 a 22:30
Giovedì, 29 Gennaio, 2015 - da 20:45 a 22:30
Venerdì, 30 Gennaio, 2015 - da 20:45 a 22:30
Sabato, 31 Gennaio, 2015 - da 20:45 a 22:30
Domenica, 1 Febbraio, 2015 - da 16:00 a 18:00

L'amore virtuale al Nuovo di Verona con "Le ho mai raccontato del vento del Nord"

L’amore al tempo di Internet. Dopo tre classici di Pirandello, di Cechov e di Eduardo De Filippo, il quarto appuntamento del Grande Teatro è con un autore contemporaneo: l’austriaco Daniel Glattauer. Tratta dal suo fortunato libro Le ho mai raccontato del vento del Nord uscito nel 2006 (edito in Italia da Feltrinelli), arriva sul palcoscenico del Nuovo, da martedì 27 gennaio (alle 20.45) a domenica 1 febbraio, la pièce omonima.

Luca De Filippo e Carolina Rosi al Nuovo con Sogno di una notte di mezza sbornia

Il 2015 del Grande Teatro comincia con uno dei maggiori e più amati autori italiani del Novecento, noto in tutto il mondo: Eduardo De Filippo. Da martedì 13 gennaio (alle 20.45) a domenica 18 va in scena al Nuovo Sogno di una notte di mezza sbornia che ha come protagonista il figlio di Eduardo, Luca De Filippo e, coprotagonista, Carolina Rosi (figlia del grande regista, Francesco) diretti da Armando Pugliese in una produzione Elledieffe.

Pagine