governo Renzi

Buona Scuola, Rotta (Pd): “Cambiamento storico, per la prima volta 500 euro per la formazione ad ogni insegnante"

«La Buona Scuola è entrata in una fase attuativa, ogni insegnante ha ricevuto lunedì 500 euro per la propria formazione. Non è mai successo in nessun Governo della storia», così Alessia Rotta, deputata PD, commenta oggi gli effetti della “Buona Scuola” del Governo Renzi. «Fino ad oggi, gli insegnanti dovevano pagarsi la formazione da sé. Credo si tratti di un momento storico - prosegue Rotta - storico anche per le nuove forze che stanno arrivando dentro le scuole.

Berti (M5S) vicepresidente della Commissione sanità in Veneto dice NO ai tagli alla sanità di Renzi

Il Governo annuncia tagli ai fondi alla Sanità per 10 miliardi in 3-4 anni, necessari alle coperture per la prossima legge di stabilità ed il vicepresidente della Commissione sanità in Consiglio Regionale del Veneto, Jacopo Berti (M5S), commenta molto duramente la roadmap del Governo: “Se un solo euro dovesse esser recuperato migliorando l'efficienza delle strutture ospedaliere, questo dovrebbe restare nel sistema sanità per ammodernare gli ospedali, garantire cure alle fasce più deboli ed assumere personale medico.

“…non c’è più morale, Contessa…”

Non ci interessano le supposizioni, non ci interessano le ipotesi, non ci interessa quello che possono aver pensato gli uomini e le donne delle forze di polizia in servizio a Roma. L’unica cosa che ci interessa è che i lavoratori e le lavoratrici dell’acciaieria di Terni sono stati pestati come solo la polizia di Tambroni, negli anni sessanta, riusciva a fare.
Per noi, quello che è accaduto ieri a Roma è intollerabile.