G8 Genova

L' Alfa(gia)no bifronte

La legge sulla tortura per ora non si farà. Lo ha deciso il ministro Alfano, uno dei paladini per la difesa della vita e della persona quando si parla di famiglia, maternità e aborto. E' incredibile come un ministro che si ammanta sempre della bandiera della cattolicità e del rispetto della vita e della persona si dimentichi di tutto ciò nel caso della tortura. Pensare che avremmo dovuto solo rispondere ed adeguarci ad una direttiva europea. Nulla di strano, nulla di eccezionale, dunque.

A 15 anni dal G8 di Genova l’Italia non ha ancora una legge sul reato di tortura

A 15 anni dai fatti del G8 di Genova l’Italia non ha ancora una legge sul reato di tortura. Il Senato, infatti, ieri ha sospeso, a data da destinarsi, l’esame del disegno di legge. La decisione è stata presa dalla conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama su richiesta di Forza Italia, Lega Nord e Conservatori e Riformisti.