crisi

Ferroli: lavoratori nella tonnara

Si è svolta questa mattina nel piazzale della Ferroli a S. Bonifacio, l'assemblea dei lavoratori. Questa assemblea si è resa necessaria a fronte della presentazione del pesante piano di ristrutturazione avanzato dalla nuova proprietà. In risposta al piano aziendale lavoratori e sindacati hanno deciso di proseguire con l'occupazione della fabbrica ed il presidio dei cancelli. I delegati sono già al lavoro per organizzare i turni. Nessun materiale e nessun macchinario dovrà lasciare la Ferroli. I lavoratori sono decisi ad andare fino in fondo.

Lucia Perina Segretario Generale CST UIL Verona: "Allarme cassa integrazione"

Quando il calo delle ore di cassa integrazione è frutto di novità legislative che ne riducono tempi e modalità di utilizzo, non crediamo si possa sostenere che sia diminuita la sofferenza del sistema produttivo.

A dimostrarlo sono i dati del I semestre 2016 che ci consegna 5.459.376  di ore di cassa integrazione, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2015. E con elementi preoccupanti: il numero medio mensile di lavoratori in cassa integrazione che continua a mantenersi a livelli altissimi trattandosi di oltre 31 mila unità di lavoro stimate a zero ore.

Suicidio Cimadolmo, Scarabel M5S: “Reddito di cittadinanza subito”

Pubblichiamo il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle, che fa seguito al dramma di Cimaldolmo, paese della provincia di Treviso, dove lo scorso 30giugno Giacomo Sanson, ragazzo di 24 anni, disoccupato, si è tolto la vita. Alla base del suicidio del giovane ci sarebbe una grave crisi depressiva, dovuta forse alle difficoltà nel trovare un'occupazione stabile.

Un giovane trevigiano si è tolto la vita giovedì in seguito all’ennesimo colloquio di lavoro sfociato in un niente di fatto.

OFV partita a scacchi o vicenda industriale?

È stato rinviato a data da destinarsi l'incontro davanti al giudice per decidere il futuro delle OFV, Gruppo Biasi ed eccellenza delle ferrovie italiane.  La vicenda delle OFV assomiglia più ad una partita a scacchi che al racconto di una vicenda industriale. Il Mise, il Ministero di riferimento, nei giorni scorsi aveva bocciato il progetto di vendita al gruppo indiano Roja, forte di 10 mila dipendenti. Una decisione incomprensibile specie dopo che gli incontri e le trattative tra le parti erano già molto avanzati. Su tali incontri c'era pure l'avvallo del ministero medesimo.

Duro colpo per OFV. Strada aperta al fallimento

Le Officine Ferroviarie Veronesi sembrano inesorabilmente avviate sulla strada del fallimento, dopo che il Ministero dello Sviluppo economico ha bocciato la proposta per l'acquisto di OFV presentato dal gruppo indiano Ruia.

Il Ministero, infatti ha ritenuto che l'offerta non  sia adeguata né sul piano economico, né su quello del recupero occupazionale previsto nel piano industriale.

15 maggio torna la spesa popolare con il GAP Verona

Sappiamo che gli appuntamenti vanno onorati e visto che domenica 15 maggio è la terza del mese, vuol dire che è ora anche del nostro GAP.

Come al solito il nostro Gruppo di Acquisto Popolare, sarà aperto dalle ore 09,30 alle 12,00 presso la sede di Rifondazione Comunista di via Benedetti n. 18.

Per i non soci sarà l'occasione per diventarlo e, per i soci, sarà tempo di "spesa popolare" dove a prezzi accessibili, perché senza ricarico, sarà possibile trovare prodotti alimentari di qualità e capi di vestiario usato in buone condizioni.

Crisi e consumi a Verona. Indagine dell’Osservatorio sui consumi delle famiglie

Alle ore 16, aula T3, Polo Zanotto, viale dell’Università, 4, Verona, Luca Mori, Debora Viviani e Sandro Stanzani presentano il loro libro “Crisi e consumi a Verona. Indagine dell’Osservatorio sui consumi delle famiglie”.

Introduce e modera
Domenico Secondulfo (Università di Verona) Direttore Osservatorio sui Consumi delle Famiglie

Presentazione del volume 
Sandro Stanzani (Università di Verona)

Data: 
Giovedì, 5 Maggio, 2016 - da 16:00 a 18:00

Ri-Costruire Sperimentare Ri-Appropriarci: discussione aperta per una rialfabetizzazione politica

Rivolta il debito/Communia Verona invita a partecipare all'ultima discussione aperta per una rialfabetizzazione politica per affrontare i nodi della crisi, ma anche per raccontare le tante possibilità che si possono aprire.

Pagine