criminalità organizzata

Consiglio di Stato conferma interdittiva antimafia della Prefettura di Verona nei confronti di GRI.KA Costruzioni

Ad un anno e mezzo dalla adozione da parte del Prefetto di Verona, Dottor Salvatore Mulas, il Consiglio di Stato - in sede di appello, al termine di un controverso iter giudiziario -,  ha confermato l’intero impianto dell’informazione antimafia “interdittiva” emessa nei confronti della GRI.KA COSTRUZIONI Srl, impresa specializzata in strutture in cemento armato e storicamente gestita da una famiglia di origine calabrese da tempo stabilitasi in provincia di Verona.

Usura: un business da almeno 82 miliari di euro l’anno

Le organizzazioni criminali hanno ben compreso che l’usura rappresenta un metodo di straordinaria efficacia:  da un lato per riciclare denaro sporco e ottenere facilmente ingenti guadagni, dall’altro per impossessarsi di quelle imprese e attività che non sono in grado di far fronte ai debiti contratti, divenendo dapprima soci e in seguito veri e propri proprietari.

Il Senato approva il disegno di legge contro il caporalato in agricoltura

Il Senato ha approvato l’1 agosto il disegno di legge per il contrasto al caporalato e al lavoro nero in agricoltura. Il provvedimento ha l'obiettivo di rafforzare l'azione di contrasto alla diffusione del fenomeno criminale dello sfruttamento dei lavoratori con un intervento organico e coordinato delle Istituzioni. Ora la norma passa all'esame della Camera dei deputati.

Droga: consumo, traffico illecito, scenari di intervento

Droga: consumo, traffico illecito, scenatri di intervento. E’ questo il titolo dell’incontro pubblico in programma giovedì 27 febbraio, alle 17.30 presso il Polo Zanotto - aula T1, quarto appuntamento del calendario di eventi organizzato dal Coordinamento associazioni veronesi “Verso il 21 marzo”, dall’Università di Verona e dal Consiglio degli studenti universitari, per avvicinare la cittadinanza alla Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che sarà celebrata in città il 21 marzo prossi

La Regione lascia “SCADERE” il Protocollo per la Legalità e contro le infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici

Da un mese il Protocollo non ha validità e non è stato rinnovato.
La denuncia dell’Osservatorio ambiente e legalità di Venezia e di Legambiente: «il Veneto sguarnito da un fondamentale dispositivo di antimafia preventiva. La Regione crede davvero nella necessità della lotta alla mafia?»