Comitato Ambiente di Montorio

Superbeton: Lettera aperta per porte aperte

Sensi per sensi, la decisione del Giudice ha un apprezzabile sapore d’antico (si parta dalla realtà, questa volta anche dalla realtà visibile, oltre che da quella percepibile attraverso altri organi di senso, che non siano gli occhi). Mi auguro che l’operazione trasparenza, che il Giudice prescrive alle parti, sia ispirata alla più netta e lineare reciprocità: la Superbeton apre le  porte dello stabilimento, per mostrare, a pochi testimoni, il proprio ciclo produttivo.

Siamo tutti montoriesi… e contro la puzza!

Avanzando la richiesta di un risarcimento pari ad 1 milione di euro, la Superbeton ha citato in giudizio il Comitato Ambiente di Montorio con la contestazione di “danno di immagine provocato alla società Superbeton S.p.A. oltre allo stress provocato alla stessa a causa dei continui controlli effettuati dagli Enti a seguito delle iniziative e delle segnalazioni del Comitato Ambiente di Montorio”