cisl Verona

Siamo solo un paese di ladri?

L'opinione di Massimo Castellani, Segretario Generale Cisl Verona

Il mitico Nordest, l’area d’Europa presa d’esempio, per anni, dai Paesi di tutto il mondo pare stia crollando sotto i piedi di una politica affaristica, inetta e incapace di gestire il bene pubblico. Una politica, viceversa, bravissima nell’arricchire i propri patrimoni personali.

Massimo Castellani: “Il sistema Verona si sta sgretolando”

Il sistema Verona si sta sgretolando sotto i nostri occhi. La Verona delle manifatture industriale, la Verona delle banche, la Verona del benessere diffuso sta scomparendo, lasciando sul terreno aziende chiuse, disoccupati, giovani senza speranza e assenza di un futuro per migliaia di persone. Il tutto nel silenzio più assordante di una classe politica che altro non sa fare che manifestare la propria solidarietà ad imprese e lavoratori.

OFV: i lavoratori hanno fatto la loro parte ora tocca alla famiglia Biasi

Tutti concordi nel dire che senza manifatturiero non ci può essere ripresa. Anche il Presidente di Confindustria Squinzi, infatti, ha più volte dichiarato che solo se si permetterà al manifatturiero di ripartire si potrà ritornare ai livelli occupazionali precedenti la crisi. Del resto non si possono dimenticare i molti errori commessi anche a Verona dove abbiamo assistito inermi alla delocalizzazione di importanti imprese in Paesi confinanti con manodopera a basso costo.