cinema

Diversamente Uguali: percorso cinematografico attraverso le diversità

La rassegna, dal titolo Diversamente uguali, organizzata dalla Biblioteca Meneghetti dell’Università degli Studi di Verona, è costituita da un ciclo di 3 film sul tema della disabilità, vista non come limitazione, ma come risorsa e stimolo per la propria affermazione personale e sociale.

Una Poltrona per Due va nel pallone

Questa sera ad "Una Poltrona per Due" si parlerà di calcio. Si, del rapporto fra il cinema e il calcio. Grazie ad una collaborazione nata con l'Università degli Studi di Verona, ospite in studio dei conduttori Adamo Dagradi ed Ernesto Kieffer sarà Enrico Lamonea, autore di una tesi di laurea sul tema "il calcio nel cinema". Ne sentiremo delle belle!

L'appuntamento è per le 19.50 e fino alle 21.00. Non mancate!

I vincitori del Festival di cinema africano

Sono stati scelti i vincitori della 36esima edizione del Festival di Cinema Africano di Verona delle varie Sezioni in concorso, Panoramafrica (lungometraggi), Africa Short (cortometraggi) e Viaggiatori&Migranti (sezione dedicata alla migrazione), cui si aggiungono i Premi decisi dalle ragazze e ragazzi dello Spazio Scuole Lavinia Mondin, dagli studenti che hanno visto nelle sale e nelle scuole i film, da quelli dell’Università degli Studi di Verona e dalla Giuria speciale del Premio Al di là del muro, formata da un gruppo di carcerati della Ca

Time Out per scoprire cosa succede in città

Oggi alle 18:35, e sabato 22 in replica alle 14:30 a Time Out parleremo de Le vere origini di Halloween un progetto promosso da Monica Casalini, Sarah Bernini, Alice Chiara Rancati e Alessandra Luce Menegatti ai nostri microfoni Alessandra Luce Menegatti intervistata da Lisa Mantoan.

Secondo appuntamento con Cinema e Danza al Teatro Laboratorio

Sabato 5 novembre alle 21 al Teatro Laboratorio (Verona, ex arsenale asburgico) secondo appuntamento per la rassegna Cinema e Danza con La nottata di Tonino Cervi (1974), commedia all'italiana. Due spregiudicate ragazze si conoscono per caso nella toilette di un locale milanese, dove una distratta ed elegante signora ha dimenticato un anello che sembra di grande valore.

Pagine