ambiente

WWF: Il carbone tutto l’anno anche ai ‘bimbi buoni’, ma la colpa non è della Befana...

Da tradizione la Befana porta il carbone ai bambini “cattivi”, ma la verità, purtroppo, è un’altra: i nostri bambini, anche quelli che non fanno marachelle, ricevono tutti e tutto l’anno il carbone, bruciato per produrre energia, e ne patiscono le conseguenze sulla propria salute e sul proprio futuro con il cambiamento climatico.

Viva la Lessinia con il parco

È per senso di responsabilità che un gruppo di Associazioni di Verona e della sua provincia intende oggi, con il presente scritto, esprimere la propria preoccupazione per il contenuto di un provvedimento regionale – l’approvazione dell'emendamento Valdegamberi – che ha per oggetto il cambiamento di qualifica e l’apertura alla caccia ed ad attività edilizie del 40% dei territori tutelati dalla legge regionale n°12 del 30/01/1990 istitutiva del Parco Naturale Regionale della Lessinia.

Pachamama

Venerdì 16 dicembre alle 20:00 presso la sala conferenze Rossetto Group a Lugagnano di Sona, proiezione e dibattito con il regista Thomas Torelli del film-documentario Pachamama.

Oggi più che mai la Scienza attraverso la Fisica Quantistica e l'Epigenetica sta riportando a galla quanto era già stato detto da millenni e millenni.

Data: 
Venerdì, 16 Dicembre, 2016 - da 20:00 a 23:30

Pachamama: Proiezione e Dibattito con il regista Thomas Torelli

Venerdì 16 dicembre alle 20:00 presso la sala conferenze Rossetto Group a Lugagnano di Sona, proiezione e dibattito con il regista Thomas Torelli del film-documentario Pachamama.

Oggi più che mai la Scienza attraverso la Fisica Quantistica e l'Epigenetica sta riportando a galla quanto era già stato detto da millenni e millenni.

Parco della Lessina o...Parco auto?

Stranezze: il Parco della Lessinia non è accessibile alle biciclette, ma..transitano i camions!

La zona del Corno d' Aquilio è classificata dalla Legge Regionale “Riserva naturale”, ovvero fra le zone sottoposte a maggior tutela all' interno del Parco della Lessinia.

Chi, da Fosse, volesse raggiungere tale zona, giunge in auto alla contrada di Tommasi e lì trova, ben visibile, un cartello indicante il divieto di circolazione.

Pagine