ambiente

Vinitaliy presidiato per il Tav Brescia-Verona. In queste ore l'apertura del Ministero dei Trasporti per una revisione dell'opera

Domenica 22 marzo parte a Verona uno degli eventi più attesi dell’universo enologico, il Vinitaly sul quale però incombe lo spettro del Tav Brescia-Verona, opera che porterà inevitabilmente dei danni alla viticoltura del Basso Garda, una delle più pregiate zone vinicole italiane. Per questo il Movimento NO TAV, in concomitanza con l'apertura della kermesse del vino, ha organizzato, a partire dalle 9,00 di domenica 22 marzo, un presidio all'ingresso principale della Fiera di Verona per dire no all'Alta Velocità sul Lago di Garda.

A Verona la Giornata del Seme per il futuro della terra

L' Associazione Veneta dei Produttori Biologici e Biodinamici (A.Ve.Pro.Bi) propone per sabato 14 marzo, la Giornata del seme, una giornata tutta dedicata al futuro della terra e hai pericoli ai quali stiamo andando incontro con politiche agricole dissennate.
Sarà un giorno di approfondimento e informazione su temi di scottante rilevanza per il futuro dell’economia, che come ci spiega Latouche è un'invenzione dell'uomo,  e della società.

Ridare speranza nel futuro, progetto culturale per la cittadinanza attiva

Viviamo un momento storico che vede sempre più impoverire la politica, a causa di una maggiore conduzione verticistica dei partiti e dei movimenti, frammentati in rivoli personalistici, una delle maggiori cause del dilagare dell'antipolitica, conseguenza l’allontanamento dal mondo politico di molti cittadini onesti e professionisti capaci.

Presidio NO TAV a Broglie

Si è svolto questa mattina in località Broglie nelle immediate vicinanze del Santuario della Madonna del Frassino in  comune di Peschiera un presidio dei Comitati No Tav di Brescia e Verona. Una quindicina di attivisti sono intervenuti per controllare i lavori di una trivella che stava eseguendo lavori di carotaggio in una zona immersa nei vigneti del Lugana. Sul luogo sono intervenuti carabinieri e polizia che hanno provveduto all'identificazione dei presenti.

San Valentino NO TAV marcia popolare a Peschiera

Sabato 14 febbraio si svolgerà a Peschiera del Garda la marcia popolare dei comitati che si oppongono alla costruzione del Tav Brescia – Verona.
…scende dalla Val di Susa, passa da Brescia e punta a Verona. Divorerà una grossa parte della campagna del basso Garda, esproprierà terreni agricoli, stravolgerà paesi e quartieri, produrrà cemento, inquinamento ambientale, paesaggistico, acustico e delle falde idriche… è il Treno ad Alta Velocità!

10 febbraio Assemblea Pubblica Rifiuti: da Problema a Risorsa

Il 10 febbraio alle 20, 45 presso l’Hotel maximilian, in Via Carlo Belviglieri 42 a Verona l’ Assemblea Pubblica Rifiuti: da Problema a Risorsa.

Si parlerà di rifiuti per il Piano Regionale, per la gestione in Provincia (e Ca' del Bue) e su come di fatto si può avviare un percorso virtuoso per il futuro di Verona con soluzioni e modelli alternativi.

Ampliamento Cava Lessinia a Montorio: l'Ottava Circoscrizione chiede al Comune di impugnare il provvedimento davanti al Tar

Su proposta del gruppo consiliare Pd e sottoscritto da tutti i capigruppo, ieri sera il Consiglio dell'Ottava Circoscrizione ha approvato all'unanimità un ordine del giorno con cui chiede al Comune di Verona di impugnare davanti al Tar l'autorizzazione per l'ampliamento di Cava Lessinia in Via del Vegron, alle porte di Montorio, rilasciata dalla Provincia di Verona in data 31 dicembre 2014.

55° posto per Verona, peggiore città del Veneto, nella classifica del rapporto Ecosistema Urbano 2014

Secondo il rapporto annuale Ecosistema Urbano 2014 curato da Legambiente, Ambiente Italia e Il Sole24Ore Verona si piazza quest'anno al 55° posto e la brutta notizia è che addirittura perde posizioni (nella scorsa edizione era risultata 40esima).

Il traforo e la luna

Giovedì 16 ottobre, dalle 19.45 La Luna sul Posto andrà in onda con uno speciale sul traforo

Dopo le dichiarazioni del sindaco Tosi, quelle dell'assessore Corsi, in attesa del parere dell'avvocato Cancrini e dello Sblocca Italia, Alberto Sperotto (presidente del comitato contro il traforo) e Pasquale Saturni saranno intervistati da Andrea Sellaroli e Cinzia Inguanta.
Al telefono raggiungeremo il deputato del PD Diego Zardini a cui chiederemo se davvero lo Sblocca Italia favorirà la ripartenza del Traforo.

Pagine