VOGLIAMO TUTTO E SOPRATTUTTO UN TETTO!!!

rete sociale diritto alla casa verona

Pubblichiamo il comunicato della Rete Sociale per il Diritto alla Casa di Verona, che in questa settimana ha bloccato tre sfratti. Come ci ha raccontato Stefano durante un'intervista a La Luna sul Posto, centinaia sono le famiglie che si rivolgono alla Rete Sociale per il Diritto alla Casa perchè sotto sfratto. La Rete offre anzitutto assistenza legale a coloro che rischiano di perdere la casa, poi l'appoggio contro gli sfratti e, infine, la ricerca di soluzioni alternative. La Rete denuncia l'emergenza sociale sulla questione casa, le tantissime abitazioni sfitte che ci sono a Verona e provincia e le politiche portate avanti dagli enti pubblici, richiamando così l'attenzione su una questione politica troppo spesso dimenticata.

I loro contatti sono: retedirittoallacasavr@autistici.org # 388.4637706

Gruppo Facebook: Rete Sociale per il Diritto alla Casa Verona

 

*VOGLIAMO TUTTO E SOPRATTUTTO UN TETTO!!! *

Sono stati 3 giorni decisamente impegnativi per la Rete Sociale per il
Diritto alla Casa: 3 picchetti antisfratto in 3 giorni, ed altrettanti
rinvii!

La crisi si fa sentire sempre più forte, e le misure di Austerity
imposte dalle banche centrali agli stati europei producono situazioni di
estrema disuguaglianza sociale che spesso, nel disinteresse totale delle
istituzioni, diventano emergenze, drammi e tragedie. La presenza di
oltre 50 attivist* ha impedito che sfratti avessero luogo martedì a
Villafranca, mercoledì a Nogara e stamattina nel Comune di Verona, in
una casa popolare gestita dall'AGEC.

Ribadiamo che non possiamo accettare che famiglie finiscano in mezzo
alla strada a causa delle politiche scellerate di governi e banchieri o
a causa delle ignobili speculazioni di palazzinari ed approfittatori
vari. *IL DIRITTO ALLA CASA PER TUTT* deve essere garantito*, così come
il passaggio da casa a casa in caso di sfratto. Non è più accettabile
che a pagare i costi sociali di una crisi causata dall'alto (dall'Europa
e dai Governi) siano le fasce più deboli di popolazione, quelli che
perdono il lavoro, quelli che non arrivano a fine mese, quelli cui già è
stato chiesto di rinunciare a tanto!

Nonostante i numerosi scandali che hanno coinvolto l'Amministrazione
Tosi e le sue aziende partecipate (AGEC su tutte!), l'unica soluzione
offerta da lor signori sono gli sfratti esecutivi e gli sgomberi! Anche
il Governo Letta è stato in grado di produrre solo promesse e
specchietti per le allodole, come il decreto sul blocco degli sfratti
per i casi di finita locazione (una percentuale ridicola sul totale
degli sfratti!). Senza contare che il decreto attuativo che concede ai
Prefetti il potere di rallentare l'uso della forza pubblica è stato più
volte sbandierato all'opinione pubblica, ma per ora rimane ancora una
promessa... d'altronde non che ci fosse da aspettarsi molto da una
classe politica che ha dimostrato di eccellere solo nel campo della
repressione e dell'obbedienza all'Austerity dell'Unione Europea ... e
allora è il momento di portare queste sacrosante istanze in piazza, di
denunciare una situazione intollerabile che rischia di diventare il
detonatore di un'emergenza sociale sempre più diffusa. Bisogna far
sentire FORTE e CHIARA la nostra voce attorno ai palazzi del potere,
dove siedono quelli che hanno provocato questa situazione e dove siedono
quelli che devono trovare soluzioni strutturali al problema!

*L'8 Febbraio assedieremo la Prefettura di Verona. Vogliamo il BLOCCO
DEGLI SFRATTI PER MOROSITÀ INCOLPEVOLE, il REPERIMENTO ed il RECUPERO
degli ALLOGGI SFITTI e soprattutto il BLOCCO DELLA VENDITA DELLE CASE
POPOLARI da parte di ATER e AGEC! **
**Dove le istituzioni vedono solo numeri da cancellare con un tratto di
penna ci sono invece uomini, donne e bambini: se Governo e Comuni non
bloccano gli sfratti LI BLOCCHEREMO NOI! NESSUNO DEVE FINIRE PER STRADA!
SABATO 8 FEBBRAIO ore 10.00 - PIAZZA dei SIGNORI*

*RETE SOCIALE per il DIRITTO alla CASA VERONA *
Kollettivo Autonomo Antifascista Verona
ADL Cobas Verona