Villafranca: 1917-2017, una nuova svolta per l'Europa? incontro con Paolo Rumiz

Sabato 4 marzo alle 16:30, l'Auditorium comunale in Villafranca di Verona (Piazzale San Francesco) ospiterà un incontro con il giornalista e scrittore Paolo Rumiz, organizzato dalla Fondazione CIS in collaborazione con la Libreria «Castioni Sergio» di Lugagnano di Sona. Tema: 1917-2017, una nuova svolta per l'Europa?
L'ospite sarà presentato da Marino Rama, docente di Filosofia del Liceo «Medi» di Villafranca, mentre dialogherà con Rumiz il presidente della Fondazione, Paolo Bertezzolo.

Nel 1917, l'Europa ha conosciuto una trasformazione drammatica, tale da alterarne l'identità e renderla irriconoscibile. Cent'anni dopo si trova nuovamente sull'orlo di una crisi epocale. Paolo Rumiz, profondo conoscitore della prima guerra mondiale e delle guerre jugoslave, metterà a confronto due anni cruciali della nostra storia e ci inviterà a riflettere sul nostro futuro.

Sul tema, in particolare, l'editorialista de «La Repubblica» -esperto dell’area balcanica, danubiana e del bacino mediterraneo, autore di numerosi libri e testimone della realtà presente e passata- ha scritto di recente un articolo, intitolato «Quei fantasmi del 1917 nell'Europa tra Brexit e Trump», nel cui incipit viene sottolineato che «Karl Kraus, negli anni Venti, parlò dello stato di sonnambulismo in cui si trovava l’Europa alla vigilia della Grande Guerra. È allora che il continente mostrò la sua fisiologica propensione al suicidio, gettandosi nel baratro nel momento del suo massimo fulgore economico. Cent’anni dopo, nel 2017, ci troviamo nuovamente sull’orlo di un salto nel buio: è meglio pensarci, a tutto questo, per evitare il peggio».

Un argomento di spiccata attualità sul quale i presenti potranno intervenire con domande e riflessioni.
Ingresso libero.

Scarica QUI  il volantino dell'incontro.