VeronaPolis: inquinamento da PM10 esposto alla Procura della Repubblica

Cari amici,

appresa la notizia relativa all’allarme inquinamento a Verona, con un emergenza che ha portato lo smog alle stelle, con 37 giornate consecutive di PM10  (il limite è 35 giornate) sopra i limiti di legge (tra i 66 e i 91 ug/mc di polveri sottili – i limiti di legge ne consentono al massimo 50) e prevedendo per i prossimi giorni un peggioramento della situazione; VeronaPolis propone alla cittadinanza di sottoscrivere un esposto da presentare alla Procura della Repubblica, nel quale si richiede se vi siano, nei plurimi superamenti soglia PM10, estremi di reato e possibili penali responsabilità da parte della Pubblica Amministrazione.

Da tenere presente che in un rapporto dell’Agenzia Europea dell’ambiente del 2015, in Italia sono state stimati circa 59.500 morti all’anno causa le polveri sottili (PM10 e PM2,5).

A Verona, ogni inverno la situazione si ripete, nel 2015 si contarono 24 giorni con le PM10 oltre i limiti. La Pubblica Amministrazione non ha mai preso provvedimenti decisivi per migliorare la qualità dell’aria, anzi,   le assurde scelte urbanistiche  incrementeranno ulteriormente il traffico a motore e di conseguenza aumenteranno l’inquinamento atmosferico.

Chi fosse intenzionato a firmare l’esposto, telefoni all’avvocato Federica Panizzo, cellulare 3484556485.

Giorgio Massignan
VeronaPolis