Verona celebra Shakespeare l’evento clou al Teatro Nuovo con Lindsay Kemp

Verona celebra Shakespeare con una serie di manifestazioni che rientrano nell’ambito del progetto Shakespeare: a Muse for Europe che avrà il suo apice venerdì 12 aprile, al Teatro Nuovo alle 21, con uno spettacolo-dimostrazione sul lavoro svolto Lindsay Kemp durante un laboratorio gratuito su Performance ed espressività svoltosi nell’arco di un mese al Teatro Camploy.

E proprio oggi, mercoledì 10 aprile prende il via questa settimana di eventi dedicata allo studio del ruolo europeo dell’opera di Shakespeare, che rappresenta il momento inaugurale di un progetto di ricerca pluriennale (2013-2016) con Verona capofila, che coinvolgerà ricercatori dell’Università di Verona, di Venezia, dello Shakespeare Institute, dello Shakespeare Birthplace Trust (Stratford-upon-Avon) e delle Università di Weimar e Monaco.

Gli eventi ambientati a Verona, organizzati dall’Università in collaborazione con il Comune, Estate Teatrale Veronese, Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio e Teatro Stabile di Verona, iniziano oggi con un summit riservato ai ricercatori europei.

Tra le manifestazioni previste a Verona rientra anche il laboratorio di specializzazione per attori di teatro-danza diretto da Lindsay Kemp “Perché sei tu..?” sul tema “Romeo e Giulietta”, in programma al Teatro Camploy dal 18 marzo al 12 aprile, con una conclusiva “prova aperta” al pubblico, che si terrà la sera di venerdì 12 aprile al Teatro Nuovo con ingresso gratuito. Il laboratorio è stato organizzato dal Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, dal Teatro Stabile, dall’Università e dal Comune di Verona che si sono impegnati affinché fosse gratuito per i partecipanti, per dare la possibilità ad artisti giovani,che spesso non navigano nell’oro di partecipare ad un masterclass con un personaggio della caratura di Kemp.

La serata permetterà al pubblico di vedere il grande Kemp in azione mentre guida un gruppo di giovani professionisti in un evento che mescola gioco e poesia, umorismo e tecnica, slancio emotivo e disciplina.
«Ripongo molte speranze in questa serata – ha detto Kemp – non ho aspettative nei confronti del risultato di questo laboratorio, solo speranze per questi ragazzi che si sono affidati a me affinché li aiutassi a far emergere quello che sono attraverso la danza. Questo workshop è stato uno dei più belli che ricordo grazie alle qualità eccezionali dei partecipanti e al contributo fondamentale dei miei collaboratori Daniela Maccari e Simon Blackhall».

Allo studio di Romeo e Giulietta, tra le altre manifestazioni, saranno dedicati anche un simposio internazionale presso la sala conferenze del museo di Storia Naturale l’11 e il 12 aprile, una tavola rotonda giovedì 11 aprile alle 15 presso la Sala Boggian di Castelvecchio sul mito di amore e morte associato a Romeo e Giulietta.

Dopo la tavola rotonda che sarà coordinata da Raffaella Bertazzoli, alle 17 nel cortile del Museo di Castelvecchio, il Teatro Scientifico – Teatro/Laboratorio proporrà  il reading Altre Giuliette, che ripropone la storia dei due innamorati "entrando" e "uscendo" dalle opere di vari autori che hanno trattato la loro vicenda prima e dopo Shakespeare.

Lo spettacolo avrà come protagonisti Jana Balkan, Isabella Caserta, David Haughton, Roberto Vandelli e Maurizio Zanolli su musiche composte ed eseguite dal vivo da Valerio Mauro. Il reading, che spazia da Masuccio Salernitano e dalle novelle di Luigi da Porto e del Bandello fino alla cronaca del Carli e ai poemetti di Betteloni e di Barbarani, ricostruirà la storia dei due “infelicissimi amanti” proponendo anche brani in francese e in inglese tratti dalle Histoires Tragiques di Boaistuau, da The Tragical History of Romeus and Juliet di Brooke e ovviamente dall’opera di Shakespeare. In caso di pioggia il reading avrà luogo in Sala Boggian con entrata libera fino ad esaurimento dei posti.

La mattina di sabato 13 aprile presso la sala Farinati della Biblioteca Civica si terrà invece un’intervista a Lindsay Kemp curata da Silvia Bigliazzi e da Lisanna Calvi, entrambe docenti di letteratura inglese presso l’ateneo veronese, e da Jacquelyn Bessell dello Shakespeare Institute e un dibattito conclusivo al quale parteciperanno i ricercatori europei e i relatori che sono intervenuti nei giorni precedenti.

Clicca qui per ascoltare l’intervista a Lindsay Kemp realizzata per Time Out.