Un'imprevedibile storia d'amore nel nuovo romanzo di Marino Buzzi

L’uomo che cade (ed.Mursia, 2016) è il nuovo romanzo di Marino Buzzi che sarà presentato giovedì 12 gennaio a Libre! in Via Scrimiari 51/b a Verona. L’evento vede la collaborazione del Circolo Milk.
Dialoga con l’autore Emiliano Corsi.

Dopo aver narrato la piaga del bullismo in L'ultima volta che ho avuto sedici anni (ed. Baldini&Castoldi, 2015), con questo suo nuovo romanzo, Marino Buzzi s'addentra con coraggio e sensibilità in un'imprevedibile storia d'amore, illusione e rinascita, dedicata a tutti coloro che rincorrono la felicità, per insegnare loro a cogliere l’attimo di oggi, perché il domani potrebbe non esserci.

Sono divisi nel carattere e separati dal destino, Federico e Marco.
Finito d'improvviso l'idillio con Federico, Marco cerca di restare aggrappato ad una vita che non gli appartiene più. E di rimettere tutto in discussione...

«Non sai mai come andranno le cose. Ci sono cose che scegli e ci sono cose che ti capitano. Non scegli dove nascere, da chi nascere. Non sai di chi ti innamorerai o se ti accadrà».

Marino Buzzi, nato a Comacchio (Ferrara) nel 1976, è un libraio. Ha pubblicato Confessioni di un ragazzo perbene (2011) per i tipi Luciana Tufani Editrice e L’ultima volta che ho avuto sedici anni (2015) per Baldini & Castoldi. Con Mursia il pamphlet Un altro best seller e siamo rovinati (2011).
Cura il blog www.cronachedallalibreria.blogspot.com.

Giovedì 12 gennaio ore 18:00
presso "Libre", via Scrimiari 51 B,
Verona (zona Veronetta/Piazza Isolo)