Una Poltrona per Due: si è conclusa la prima stagione di cinema a Radio Popolare Verona

Si è così arrivati alla fine di questa prima avventura con il cinema in radio. Dopo nove mesi di trasmissioni con cadenza settimanale “Una Poltrona per Due” chiude per la pausa estiva e vi da appuntamento al prossimo autunno, quando ripartirà la seconda stagione.
I due conduttori, Adamo Dagradi ed Ernesto Kieffer, rivolgono un ringraziamento particolare a Radio Popolare Verona che ha permesso loro, nonostante tutto, di dare sfogo alle nostre passioni. E un ringraziamento sentito va ad Elena Guerra, che ha dato – soprattutto durante i primi mesi - un contributo redazionale importante.
 

Adamo ed Ernesto hanno cercato, nel corso dell'anno, di dare spazio alle realtà cinematografiche del nostro territorio, con i principali festival e rassegne di Verona e provincia, ma non solo (da Mediorizzonti a Mondovisioni, dall’Africano al Love Film Fest, dal Working Title di Vicenza al Metropol di Villafranca per finire con il Bridge, Operaforte e il Lessinia, senza dimenticare poi le storiche realtà di cineclub e cineforum locali). Hanno portato nei nostri studi alcuni protagonisti del vivace cinema veronese e grazie al fondamentale aiuto del giornalista e critico cinematografico Marco Triolo hanno approfondito alcuni temi particolari (dall’horror ai biopic passando per le saghe dedicate ai supereroi).
Vi hanno raccontato le storie di alcuni dei principali registi della scena mondiale (Ridley Scott, Clint Eastwood, Tim Burton, David Fincher, Quentin Tarantino, Danny Boyle, Ron Howard, Takeshi Kitano) e alcune saghe che hanno appassionato milioni di spettatori (da "Star Wars" a "Ritorno al Futuro", passando per "James Bond") e si augurano di aver fatto tutto questo in maniera leggera e interessante allo stesso tempo. Per loro lo è stato.

Ringraziano, infine, le persone che sono state loro più vicine durante questi mesi, coloro che li hanno sostenuti, incoraggiati e soprattutto sopportati, coloro che li hanno accompagnati nella visione (e in molti casi nella ri-visione) dei film che avrebbero poi raccontato dai nostri microfoni, coloro che li hanno ascoltati in diretta o in podcast e anche coloro che non lo hanno fatto ma forse lo faranno, approfittando magari delle repliche estive che andranno in onda a partire da lunedì prossimo.