Un baciamano da 10 e lode al Teatro Laboratorio di Verona

10 e lode per Il baciamano di Manlio Santanelli portato in scena al Teatro Laboratorio di Verona dal Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo per la regia di Laura Angiulli con la magistrale interpretazione di Alessandra D’Elia e Stefano Jotti.

La trama, suggerita da eventi suffragati da “vero storico” così come richiamano alcune cronache dell’epoca, oltrepassa i limiti della narrazione comune per consegnare la vicenda a un ambito fantasioso, di comicità surreale e garbata.
Protagonisti dell'opera di Santarelli sono un gentiluomo, idealista e giacobino, e Janara, una popolana che, per ordine del marito, deve ammazzare e cucinare il giacobino. La storia è ambientata a Napoli, durante la Rivoluzione del 1799, in una città dominata da caos e follia collettivi e individuali.

Tra Janara, incattivita da un’esistenza fatta di violenze e di miserie, e il gentiluomo giacobino si instaura un rapporto complesso fatto d’incomprensioni e di stizze, ma anche di sorprese e ambiguità nutrite dal desiderio comune di guardare ad un mondo migliore.
La storia si dipana con sarcasmo tagliente e ironia, sul filo dell'assurdo e dell'inverosimile racchiudendo una serie provocazioni che suggeriscono letture interpretative di notevole spessore.
La realizzazione del "sogno minimo" di Janara, rappresentata dal baciamano, apre uno spiraglio di luce, ma al tempo stesso richiede alla donna quell'atto brutale e pietoso al quale non può sottrarsi proprio in virtù del sogno sfiorato con l'orgasmo di un solo momento.
Tra la beffarda moltitudine di pentoloni  vuoti,  che occupano lo spazio scenico, si chiude il sipario sulla  poetica intesa tra Janara e il gentiluomo giacobino.

10 e lode quindi per l'opera, per la messa in scena, per gli attori che attraverso inflessioni, cadenze e gestualità hanno saputo accentuare la distanza e il contrasto tra i mondi rappresentati, ma anche e soprattutto 10 e lode al Teatro Scienetifico - Teatro Laboratorio.
10 e lode per la qualità delle proposte, per l'accoglienza riservata agli spettatori, per la capacità di accompagnare il proprio pubblico alla comprensione di quanto portato in scena, per la cura dei dettagli che ogni volta ci fanno vivere la magia del teatro.

Cliica QUI per un'anteprima dello spettacolo.