Ultimo appuntamento di stagione con il GAP e la spesa popolare

Domenica 18 giuno dalle 09:30 alle 12, presso la sede di Rifondazione Comunista di via Benedetti 18 in Borgo Roma sarà attivo il Gruppo di Acquisto Popolare per offrire ai soci beni di prima necessità a prezzi di assoluta concorrenza perchè  privi di ricarico rispetto a quanto pagato per l'acquisto.

Nella scelta dei prodotti sono privilegiate realtà locali in una logica di sostegno all'economia del territorio.

Oltre ai beni di prima necessità, si potranno trovare pezzature di formaggio e pane fresco di giornata, biologico sia bianco che integrale e sempre da colture biologiche saranno a disposizione anche i prodotti di ortofrutta.

Sarà attivo il mercatino dell'usato per riciclare capi di abbigliamento, puliti ed in buono stato, in modo da favorire il riciclo ed il riuso.

Qualità dei prodotti e prezzo contenuto sono le caratteristiche principali del nostro progetto che vuole essere una risposta parziale, ma concreta per chi a causa della crisi economica e della politica di austerità si trova in difficoltà.

I ceti sociali più deboli sono, infatti, strozzati dai continui tagli alla spesa sociale ed ai servizi fondamentali come l'istruzione, la salute e l'assistenza e dal contemporaneo aumento della precarietà e della disoccupazione che riducono fortemente le risorse economiche a loro disposizione.
I soldi ci sono per le banche e per la speculazione finanziaria, ma non per garantire condizioni di vita dignitosa per le persone in difficoltà.

Associarsi al GAP significa contrastare questo ingiusto modello economico liberista per proporne uno con al centro le persone e non il profitto.

La solidarietà ed il mutualismo diventano punti fondamentali per un'operazione che punta a non lasciare indietro nessuno.

Con domenica si chiude la stagione di attività del primo semestre.
Il Gruppo di acquisto popolare riprenderà la sua attività a settembre, dopo la pausa estiva.

Buona spesa popolare.