Traforo, canne e good vibrations

Lo studio dell’avvocato Cancrini non ha mandato alcun parere ufficiale ma noi abbiamo la certezza del parere positivo alla realizzazione del Traforo in due fasi.

Parola più, parola meno è questo il racconto dell’assessore al traffico Enrico Corsi, martedì 30 settembre in terza commissione.

Messo sotto pressione dal capogruppo del Pd, Michele Bertucco, l’assessore ha dovuto ammettere che allo stato attuale delle cose non c’è nulla, a parte l’ostentazione di sicurezza. Non c’è il parere legale, atteso a suo dire entro una decina di giorni, non ci sono i 53 milioni ballerini e non c’è nemmeno la più pallida idea dei tempi in cui dovrebbero attuarsi i vari passaggi. Il traforo rimane ancora una nebulosa all’interno della quale sguazzano un’infinità di varianti ed una pletora di dichiarazioni, spesso infondate, imprecise o inesatte. Insomma, finora pura propaganda.

Sabato mattina, dalle 9.30, sulle nostre frequenze ed in streaming, ampia sintesi della riunione della commissione.