#TEDxVerona

Domenica 24 aprile il Palazzo della Gran Guardia aprirà le porte alla terza edizione di TEDxVerona, l'evento scaligero più innovativo dell'anno. Un'edizione che di volta in volta conferma e migliora i suoi precedenti record: 700 i biglietti esauriti nell'arco di poche ore durante la prevendita del 1° marzo e con ancora molte persone in lista d'attesa. I “social fan” di TEDxVerona hanno fatto sentire il loro prezioso supporto online e che domenica commenteranno l'evento con la chiave social #TEDxVerona. I 20 componenti del team saranno affiancati da oltre 40 volontari, accuratamente selezionati, che contribuiranno alla complessa macchina organizzativa affinchè tutto funzioni perfettamente.

I dodici speaker interverranno sul palco, ciascuno proponendo un monologo di massimo 18 minuti che partendo dal proprio ambito di competenza, declinerà il tema scelto per quest'edizione dall'Associazione: “*Re- *prefisso futuro: re-invent, re-think, re-lay” si propone di analizzare la relazione tra passato e futuro partendo dal presupposto che alla base di ogni innovazione vi sia la reinterpretazione, la relazione o l’intensificazione di un “quid” preesistente. L’obiettivo è dimostrare come ciò avvenga in ogni ambito della nostra vita. Il prefisso latino “RE” – leitmotiv di quest’edizione - è presente in numerose forme verbali, nella formula italiana “RI” e nell’anglofona “RE”, e può assumere un valore iterativo, quindi di connessione e riformulazione del passato, un valore di reciprocità, legato alla comunicazione e al trasferimento di un sapere, e, infine, un valore enfatico finalizzato alla valorizzazione di un’idea. Al prefisso RE- saranno associati, dai seguaci di TEDxVerona sui Social Media, e dagli speaker che sceglieranno il titolo del loro speech, una serie sempre diversa di termini, verbi, aggettivi, che, oltre ad animare le pagine del nuovo sito www.tedxverona.com, andranno a definire il contenuto degli speech dell’evento.

Ma chi saranno gli speaker di quest’edizione? Eccoli: Linda Avesani (ricercatrice presso l’Università di Verona ), Simona Atzori (pittrice, danzatrice e scrittrice), Mauro Bergamasco (rugbista), Simon Lancaster (speechwriter e comunicatore), Domitilla Ferrari (esperta di marketing digitale), Francesco Sauro (esploratore, geologo e speleologo), Marco Ceriani (fondatore di Italbugs e foodblogger), Giovanni Andrea Prodi, (fisico nucleare e responsabile del progetto internazionale sulle onde gravitazionali), Tamara Lunger (scalatrice alpina), Massimo Tammaro (ex comandante delle Frecce Tricolori). Annunciati in quest’occasione anche gli ultimi due speaker: si tratta dei “social expert” Daniele Quercia in coppia con Miriam Redi e di Pasquale Pezzillo che porterà in Gran Guardia il suo progetto musicale Joycut in collaborazione con Gael Califano e Nicola Maccarinelli.