Steve Ingham vince il Premio Cesarini

Steve Ingham, studente americano iscritto al corso di pittura dell’Accademia di Belle Arti di Verona, offrirà una performance musicale al pubblico riunito in occasione della premiazione al Due Torri di Verona giovedì 13 ottobre alle 18.  Per l’occasione sarà inaugurata la Sala Accademia, da lui decorata, attigua all’Arena, capolavoro del maestro affreschista Casarini, custodito nel 5 stelle scaligero.

Steve Ingham è il vincitore con il suo pannello decorato del Premio Casarini: un concorso promosso dal Due Torri Hotel e dall’Accademia di Belle Arti di Verona, e dedicato all’autore dell’omonima Arena. Il brillante studente americano sarà doppiamente protagonista della serata di premiazione – in concomitanza con Artverona - partecipando sia in qualità di primo classificato che di cantautore e performer. “La pittura è la mia passione principale, ma attraverso la musica mi “perdo” e mi sfogo. Come un minatore estraggo dal profondo di me stesso l’ispirazione che mi serve per testi e melodie” racconta il giovane artista. 

Appuntamento quindi per la premiazione dei primi tre classificati – oltre a Ingham, Daniele Vanzo e Giacomo Segantin – e l’inaugurazione ufficiale della sala attigua all’Arena Casarini, ribattezzata Sala Accademia per l’occasione. Il pubblico potrà ammirare l’opera compiuta di Ingham. Si tratta di dipinto “naive”, reso con colori forti e freschi, con gesti veloci a mano libera, con accenni ai segni stilistici che si ammirano negli affreschi di Casarini. Un coro di visi di diversa nazionalità incorniciati da braccia e mani aperte, che si offrono per stringere, offrire, condividere.