Silenzio. Comunicato stampa della Cooperativa Radio Popolare Verona

Lunedì 3 aprile si è riunita l'assemblea dei soci della Cooperativa Radio Popolare Verona.

La relazione di introduttiva ha evidenziato la pessima situazione economica della cooperativa. Il pessimismo evidenziato non riguarda il presente ma il futuro. Gli strumenti e le iniziative messe in campo nei mesi scorsi non hanno portato quei risultati positivi che ci saremmo attesi.

In questi ultimi anni e mesi abbiamo ricevuto molti apprezzamenti, pacche sulle spalle ed incoraggiamenti a proseguire la nostra azione. Ma con le pacche sulle spalle non si pagano l' affitto, la corrente elettrica,  il telefono...

Ciononostante abbiamo ancora pervicacemente continuato a tenere accesa la fiammella di un'informazione libera ed indipendente nella nostra città. Continuare ancora, ed in questo modo, porterebbe solo ad aumentare la situazione debitoria, finora sotto controllo.

Da qui la decisione di silenziare tutte le trasmissioni, tenendo però occupata la frequenza. Tutte le trasmissioni significa non solo tutte quelle di Verona ma anche quelle messe in onda da Popolare Network.

Siamo consapevoli di assumere una posizione drastica e al limite dell'autolesionismo, ma i tempi e le condizioni economiche non ci hanno lasciato altri margini di manovra.

Da giovedì 13 aprile sospenderemo dunque la messa in onda delle trasmissioni. La durata del silenzio dipenderà dalla risposta che gli ascoltatori e le ascoltatrici, i cittadini e le cittadine veronesi riusciranno a produrre.

Ci servono subito almeno 200 persone che si abbonino alla radio, garantendo in tal modo la copertura delle spese indispensabili al funzionamento di una struttura complessa come la nostra.

Non dovessero arrivare risposte adeguate alle necessità, saremmo costretti a prendere ulteriori decisioni.

I soci e le socie della Cooperativa Radio Popolare Verona

ABBONATI a RADIO POPOLARE VERONA

Per informazioni: 348 7352862