Sabato 14 marzo “La giornata del seme”

Sabato, 14 Marzo, 2015 - da 08:00 a 20:00

Varie associazioni del territorio veronese, in supporto all’azione *DIP (Dichiariamo Illegale la Povertà) , no promuovono, per sabato 14 marzo, “La giornata del seme” una iniziativa rivolta in particolare a tutti i cittadini della provincia di Verona.

Una giornata  di formazione-informazione e contro-informazione sul tema ”Semi, Diritti e Giustizia” (Nome della nuova rete territoriale veronese che si prefigge di raccogliere associazioni, gruppi, singole persone attorno ai temi condivisi proposti dall’azione DIP ma non solo).

La giornata si terrà presso la SCUOLA ALBERGHIERA STIMMATINI - Via Cavalcaselle Giovanni Battista, 20 - 37124 Verona (Dopo ospedale Borgo Trento).

Il programma della giornata, che potrebbe subire qualche variazione, prevede la trattazione dei seguenti  temi:

Semi, brevetti e ogm , tema trattato da Riccardo Bocci della Rete Semi rurale.

Contadini e cittadini, per una ruralità condivisa tema trattato da Massimo Angelini, filosofo e ruralista fondatore del consorzio “la Quarantina”di Genova.

TTIP:  (Trattato Transatlantico sul Commercio ed investimenti tra Europa e Stati Uniti) Monica de Sisto.

EXPO 2015: Informazione e controinformazione.

DIP:  Presentazione dell’azione “Dichiariamo Illegale la Povertà”

 Riccardo Petrella, sul tema “I semi della vita  e per la vita”.

 Oltre a queste conferenze durante la giornata ci sarà

“Contadini resistenti” Verrà presentata, attraverso foto e didascalie, la situazione di oppressione ed ingiustizia nei confronti di una comunità contadina palestinese nelle colline a sud di Hebron.

“ Tegnemo la somensa” libero scambio tra contadini e non solo, delle sementi autoprodotte.

Presentazione del lavoro svolto da una scuola sul tema dell’Expo: quello che l’Expo dice e quello che non dice.

Mostra sui semi antichi ad opera della Rete Semi Rurali.

Libertà per la Biodiversità. Partecipazione libera a tutte le realtà contadine che in qualche modo stanno lavorando per la riscoperta e rivalorizzazione di sementi antiche dimenticate o prodotti della terra comunque legati alla biodiversità sementiera.  (viene richiesta una pre-iscrizione via email con una breve descrizione di quello che si produce. Tenere ben presente che non sarà una vendita ma una presentazione con i prodotti e materiale informativo).

Pranzo a base di cibi cucinati con cereali antichi o territoriali (Mais Marano, Farro monococco ecc..)

Essendo temi condivisi da tutti voi crediamo che sia indispensabile una convergenza comune su queste tematiche, per non disperdere inutilmente le forze. Vi chiediamo quindi di aderire a pieno titolo all’iniziativa con una partecipazione attiva e partecipativa all’organizzazione dell’Evento. Ci troviamo  MARTEDI’ 17 FEBBRAIO, alle ore 20,30 presso il Monastero di Sezano (Via Mezzomonte, 28 loc. Sezano – Verona). Per conferma o ulteriori informazioni sull’iniziativa contattare il numero 335256474 o scrivere a vaioparadiso@gmail.com.

*L’iniziativa DIP si pone come fine immediato, nel 2018, l’approvazione di una risoluzione dell’Assemblea Generale dell’ONU (in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani), con la quale gli Stati dell'ONU s'impegnano a mettere al bando le leggi, le istituzioni e le artiche sociali collettive che sono all’origine e alimentano la povertà nel mondo. I processi d'impoverimento sono fenomeni collettivi che non concernono solo i "paesi poveri". Paesi molto ricchi come gli Stati Uniti producono molti poveri con indici di diseguaglianza sociale tra i più elevati al mondo. Le società ingiuste, ricche o povere che siano, sono le principali fabbriche della povertà, attraverso leggi, istituzioni e pratiche sociali che creano esclusioni economiche e politiche, diseguaglianze nei diritti, differenze nell'esercizio della cittadinanza. Più le scelte politiche economiche sono  asservite agli interessi di grandi gruppi mondiali industriali, commerciali e finanziari più questo divario cresce. I campi specifici in cui operano i fattori di impoverimento sono numerosi e spaziano dalla finanza predatrice alle leggi sul lavoro, sul commercio, sull'ambiente, sui beni comuni….Di grande attualità ed urgenza è il ruolo nefasto della legislazione legata ai semi e i grandi accordi bilaterali TTIP (Trattato Transatlantico  su Commercio ed investimenti) e TISA (Trattato Internazionale di liberalizzazione dei servizi). Contro il brevetto delle sementi e l’imposizione conseguente delle sementi OGM agli agricoltori sia contro la commercializzazione liberale e finanziarizzata delle sementi.