Run4Science. A Verona si corre per la ricerca e la scienza

Domenica 2 aprile, dalle 8 alle 15, torna a Verona la quarta edizione di “Run4Science. Corri per la ricerca e la scienza”, la più ampia raccolta di dati scientifici nel mondo delle scienze dello sport applicate alla corsa. Testimonial il cantante e pianista Raphael Gualazzi.

Run4Science è organizzato dal dipartimento di Neuroscienze, biomedicina e movimento dell’università di Verona, in collaborazione con i ricercatori di Scienze motorie e del Centro per la preparazione alla maratona. Nato e diretto scientificamente da Federico Schena e coordinato da Cantor Tarperi del Centro maratona, l’evento è patrocinato dalla Federazione italiana di atletica leggera e Verona Marathon.

Tra gli ospiti, Stefano Scevaroli, coordinatore tecnico del settore ultramaratona della Fidal, Dario Bergamini, presidente di Verona Marathon, Stefano Stanzial, presidente provinciale Fidal, e l’ultrarunner Vito Intini, che porteranno il loro saluto e premieranno gli atleti. Il campione olimpico Gelindo Bordin, inoltre, in collegamento telefonico, si complimenterà con i corridori e i ricercatori di Run4science per il loro impegno nello studio della corsa di lunga distanza. Come testimonial della gara anche il cantante e pianista Raphael Gualazzi.

Tra le novità di quest’anno, anche il Village Run4Science, uno spazio dove non solo gli atleti, ma anche i loro accompagnatori, familiari e amici avranno la possibilità di vivere un’esperienza di sport, salute e ricerca. Negli appositi stand verranno effettuate gratuitamente le misurazioni di alcune capacità fisiche relative alla salute: metabolismo basale, equilibrio, soglia del dolore, composizione corporea, flessibilità, forza degli arti inferiori. Si potrà svolgere attività fisica, guidati dai laureati Scienze motorie, mentre un’area sarà riservata ai bambini per il gioco sport. Sul palco, appositamente allestito, musica e premiazioni dei maratoneti.

Run4Science prevede una gara di maratona e una di mezza maratona, rispettivamente 42 e 21 chilometri, su un circuito che va dalla sede di Scienze motorie in via Casorati alla frazione di Montorio, e ritorno. I 150 podisti sono al contempo atleti e corridori per la scienza, in quanto partecipano a una ricerca scientifica, sottoponendosi a 10 diversi protocolli di studio. L’alta qualità scientifica di Run4Science si caratterizza per la trasversalità e l’interconnessione delle ricerche, coinvolgendo un partenariato scientifico composto da università italiane e straniere: Brescia (dipartimento di Scienze cliniche e sperimentali), Milano (dipartimento di Scienze biomediche e per la salute), Padova (dipartimento di Ingegneria industriale), Roma Foro Italico (dipartimento di Scienze motorie), Torino (dipartimento di Scienze mediche), Kent, con il gruppo di ricerca sull’endurance, l’università di Jyväskylä e l’Aspire academy del Qatar con il dipartimento di Fisiologia dello sport.

Visto il grande impegno profuso da Scienze motorie nello studio dell’interazione tra invecchiamento ed esercizio fisico, soprattutto nei centenari in cui è stata accertata una grande capacità di adattamento, il tema scelto quest’anno è “la corsa non ha età”. Si studierà, per la prima volta, la corsa di resistenza nei sessantenni e over sessantenni, con la presenza, tra i corridori, di un top senior di 93 anni, Walter Fagnani, e di alcuni ottantenni. Le misure di valutazione sono declinate in 10 protocolli di studio: misure antropometriche, condizionali, funzionali, organiche e cognitive. Saranno studiate le differenti tipologie di training, le staminali del sistema osteoarticolare e il diabete. La mezza maratona vedrà infatti la presenza, come negli anni scorsi, di un gruppo di soggetti affetti da diabete mellito di tipo 1 e coinvolgerà, per la prima volta, anche atleti affetti da Parkinson.

L’evento quest’anno vede il prezioso contributo degli sponsor: Mysdam, Fidia farmaceutici, PhytoGarda, Cosmed e Tupperware, che hanno creduto nella qualità del progetto e avranno la loro vetrina interattiva all’interno del Village.

Il programma della giornata

7:00:  inizio prelievi sangue e valutazioni
8:30 - 11:00: partenze frazionate per gara
12:00-13:30: pranzo
13.00: arrivo ultimo atleta
13:30-14:30 premiazioni e interventi  testimonial mondo running e Raphael Gualazzi
14:30: foto di gruppo e saluti 
15:00 chiusura evento

Dalle 7 alle 15 sarà aperto il Village Run4Science: uno spazio dove non solo gli atleti, ma anche gli accompagnatori, familiari e amici, avranno la possibilità di vivere un’esperienza di sport, salute e ricerca. Negli appositi stand verranno effettuate gratuitamente le misurazioni di alcune capacità fisiche salute-correlate: metabolismo basale, equilibrio, soglia del dolore, composizione corporea, flessibilità, forza degli arti inferiori. Si potrà svolgere attività fisica, guidati dai laureati Scienze motorie, un’area sarà riservata ai bambini per il giocosport, e sul palco, appositamente allestito, musica e premiazioni.