Ripartire dalla nostra storia

Madonna Verona - radio popolare verona - Verona

Perdere il passato significa perdere il futuro per questo motivo abbiamo deciso di ripartire raccontando la storia della radio. Un racconto che, inevitabilmente, si intreccia con 40 anni di storia di Verona e dell'Italia.

Il 27 giugno 2017 al Centro Civico Nicola Tommasoli si svolgeva l'assemblea pubblica di Radio Popolare Verona, durante la quale la cooperativa e il collettivo di redazione della radio votarono, a maggioranza assoluta, per la cessione delle FM. Una scelta dolorosa, ma ritenuta l’unica possibilità rimasta per arginare un debito diventato ormai ingestibile. DaI 31 gennaio 2018 la radio ha smesso di trasmettere. 

Il 19 dicembre 2018 la cooperativa si è riunita non solo per un resoconto economico ma soprattutto per un bilancio di carattere politico sull’attività svolta e trovare una possibile continuità di impegno nei settori della cultura e della ricerca. La vendita della frequenza ha permesso di ripianare interamente i debiti contratti. Una volta pagate le tasse, rimarrà un piccolo “capitale”, la testata giornalistica e la volontà di tornare a far sentire la nostra voce attraverso un progetto d’informazione che utilizzi strumenti diversi dal segnale radiofonico. Un’informazione basata su dati che risponda con analisi precise al dilagare della cattiva informazione. Riuscire a fornire, attraverso una serie d’inchieste su temi importanti per Verona, strumenti approfonditi ma agili per interpretare il presente e che ne consentano una lettura in una chiave più ampia. Strumenti che possano diventare un punto di partenza qualificato per progettare la città del futuro. Cinzia Inguanta e Agostino Mondin sono stati designati coordinatori del progetto, consulenti  Luciano Benedetti e Andrea Sellaroli.

Prima di intraprendere questo nuovo percorso, abbiamo sentito la necessità di documentare la storia di Radio Popolare Verona, che per quasi 40 anni è stata al servizio di un’informazione libera e indipendente, perché perdere il passato significa perdere il futuro. La ricostruzione della vita della radio, si intreccerà con il racconto di alcuni episodi importanti che hanno coinvolto e attraversato le diverse fasi vissute attraverso ricordi personali, interviste, file audio, foto. Un racconto che si intreccerà con 40 anni di storia di Verona e dell'Italia.

C.I.