Ricerca e innovazione delle Università del Veneto nel comparto

Nell’ambito delle iniziative programmate dalla Regione del Veneto in occasione di Expo 2015 per promuovere la qualità delle produzioni del territorio, il mondo del vino sarà al centro di un incontro venerdì alle 15.30 presso il Polo Zanotto a Verona.
Ricerca e innovazione delle Università del Veneto nel comparto vitivinicolo è il titolo dell’evento organizzato in collaborazione con Veneto Innovazione e rivolto soprattutto alle aziende del settore.

L'incontro, inserito nel cartellone UniVeronaXexpo, ha l’obiettivo di approfondire come le Università venete, attraverso ricerca e innovazione, apportino importanti risultati e benefici alle aziende del comparto vitivinicolo, settore che negli ultimi anni è diventato sempre più trainante nel panorama agroalimentare regionale, anche grazie all’incremento delle esportazioni verso l’estero. Il successo della viticoltura del Veneto, in Italia e nel mondo, è il risultato di una vitale collaborazione che interessa produttori, consorzi di tutela, Regione e i principali centri di ricerca.

Aprirà i lavori Antonio Bonaldo, Direttore della Sezione Ricerca e Innovazione della Regione, seguito dagli interventi di quattro docenti delle università del Veneto: Mario Pezzotti dell’Università di Verona, Viviana Ferrario dell’IUAV, Cinzia da Ros dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Vasco Boatto dell’Università di Padova.

Nel corso dell’evento il prof. Thomas Hofmann, dell’Università Tecnica di Monaco di Baviera, terrà la lectio magistralis “Nature’s Chemical Signatures of Smell and Taste – From Molecule to Wine Perception”.

Come per altre analoghe iniziative organizzate dalla Regione attraverso Veneto Innovazione, in collaborazione con gli atenei veneti, e indirizzate alle imprese che operano nei settori dell’agroalimentare, docenti e ricercatori presenteranno progetti e tecnologie al fine di creare sinergie con le aziende e assisterle nello sviluppo di prodotti e tecniche produttive.
Dopo l’appuntamento veronese del 19 giugno gli incontri si sposteranno a Venezia, all’Università Ca’ Foscari il 30 giugno e allo IUAV il 3 luglio.