Revoca Assemblea Polizia Municipale. Gioco di Squadra

Purtroppo si è realizzato ciò che ieri durante la conferenza stampa paventavamo. L’amministrazione comunale ha annullato il tavolo di trattativa previsto per oggi sperando che dopo la compatta risposta allo sciopero di domenica 3 maggio  si rompesse il fronte sindacale.

Abbiamo ricevuto, solo questa mattina e con sorpresa, la comunicazione di revoca delle Assemblee, previste per domani mercoledì 6 maggio, firmata da 16 su 30 componenti dell’RSU i quali,evidentemente, non si sono ben connessi con i loro rappresentanti presso la Polizia Municipale (PM).

La comunicazione odierna,di fatto, scavalca e delegittima i regolari e condivisi accordi, all’indizione di tali Assemblee programmata da molto tempo da parte di rappresentanti di tutte le sigle sindacali presenti al tavolo RSU del nuovo regolamento della PM.

La vicenda di oggi è tanto più grave perché se ci fosse stata trasparenza di alcuni sindacati al tavolo di trattazione della PM, l’assemblea di domani sarebbe stata indetta autonomamente da  alcune sigle, tra cui la CUB.

Tale revoca, di fatto, tradisce le legittime aspettative dei colleghi e colleghe e purtroppo fa il gioco dell’amministrazione a discapito delle richieste avanzate da anni dai lavoratori.

I rappresentanti CUB della RSU
Verona 5.05.2015