Questo weekend Verona sarà Hostaria

Conferenza stampa di presentazione di Hostaria, il festival del vino di Verona, ieri nella Sala degli Arazzi del Comune di Verona. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco, Flavio Tosi, di Fabio Venturi, presidente dell'Agsm e di Benedetta Bonomo, consigliera di Amia, Alessandro Medici, Leonardo Rebonato e Enrico Garnero dell'Associazione culturale Hostaria hanno presentato il festival che animerà il centro storico di Verona il prossimo fine settimana. Chi parteciperà potrà degustare oltre 200 vini in un'atmosfera di convivialità e creatività artistica. Protagonisti saranno i vini di 80 cantine delle zone di produzione del Valpolicella, del Custoza, del Bardolino, del Soave e del Durello. Con il biglietto d'accesso del costo di 15 euro verrà consegnata una mappa con il percorso e si potranno fare 10 degustazioni. Nel percorso ci saranno anche quattro hostarie gastronomiche che proporranno piatti tipici: risotto all'isolana, tortellini di Valeggio e altre paste artigianali, polenta e formaggio Monte Veronese. In piazza S. Zeno ci sarà anche 'L'Hostaria degli ospiti' che in questa prima edizione accoglierà una decina di cantine delle Colline Moreniche del Garda e Terre Verdiane. Nel Loggiato del Palazzo della Gran Guardia e all’Oratorio di San Zeno sarà possibile avvicinarsi all'esperienza del gusto con qualche utile informazione grazie ai mini corsi di degustazioni guidate, curate dai sommelier dell’Onav e di Vipcellar. Per i più piccoli sarà allestito uno spazio di intrattenimento in Piazza Erbe, la Baby Hostaria, animata dall’associazione Rido Ridò con i giochi del Ludobus. Alla conferenza ha partecipato anche il dottor Giuseppe Zuliani direttore marketing di Conad, main sponsor dell'evento, che ha fatto notare come la convivialità della manifestazione si sposi molto bene con la filosofia dell'azienda e ha presentato il premio 'Persone oltre le cose' che verrà consegnato domenica 18 a al teologo e scrittore Vito Mancuso. Paola Giagulli del Consorzio tutela formaggio Monte Veronese ha poi illustrato delle interessanti e divertenti iniziative che, oltre alle degustazioni, sono previste in Piazza Bra: sabato e domenica alle 15.30 con 'il casaro in piazza Bra' verrà realizzata in diretta una forma di formaggio Monte Veronese e alle 17 laboratori didattici per bambini e per adulti dove ognuno potrà realizzare il proprio formaggio seguendo le istruzioni di un esperto. Ma Hostaria è anche un progetto di solidarietà: Stefano Ogliari Badessi in arte S.O.B, un artista internazionale scelto anche da Swatch, personalizzerà 200 bottiglie di pregiato Amarone che verranno messe in vendita. Il ricavato sarà totalmente devoluto ai comuni dell'est Veneto Dolo, Mira e Pianiga che in luglio sono stati travolti da un tornado. La prima edizione di Hostaria è dedicata alla memoria di Angelo Betti, padre di Vinitaly.