Quasi quasi prendo il treno...Club Tenco a San Martino Buon Albergo

Mercoledì, 13 Maggio, 2015 - da 21:00 a 23:15

Il treno, la ferrovia, le stazioni sono straordinariamente presenti nella musica popolare e nella popular music, nel blues e nel folk, nella canzone d’autore e nel jazz. Di questo si parlerà e si canterà la sera di mercoledì 13 maggio alle 21, nella sala della Biblioteca Comunale “Don Milani” di San Martino Buon Albergo, nell’ambito del ciclo “Music Club” (a ingresso libero), relatori due operatori del Club Tenco, Enrico de Angelis e Lea Tommasi, con ascolti su disco e interventi dal vivo della cantante Giuliana Bergamaschi. La serata porta il titolo “Io quasi quasi prendo il treno”, celebre citazione da “Azzurro”, la canzone di Paolo Conte portata al successo da Adriano Celentano). In Italia come nel mondo la ferrovia è entrata nella storia della canzone popolare e in quella dei più amati cantautori: dai treni su cui si spostavano le mondine ai canti di emigrazione, di lotta e di protesta; da "Il treno che viene dal Sud" di Sergio Endrigo alla “Locomotiva” di Francesco Guccini, da "I treni per Reggio Calabria" di Giovanna Marini all’album "Il fischio del vapore" che la Marini ha pubblicato con Francesco De Gregori. E De Gregori stesso quanto ha cantato di treni e ferrovie... Lea Tommasi introdurrà l’argomento soffermandosi in particolare sulla canzone popolare, italiana e non. Enrico de Angelis traccerà un percorso selezionato tra le centinaia di canzoni d’autore italiane che girano intorno all’argomento, guardandolo da diversi punti di vista: la ferrovia nelle sue varie suggestioni e metafore, nelle implicazioni storiche legate all’emigrazione o alla guerra, come sogno di lontananza, simbolo di modernità e velocità, ma anche di subbuglio amoroso e persino divertente pretesto per allusioni erotiche. Giuliana Bergamaschi esemplificherà dal vivo alcune delle canzoni citate, cantandole accompagnata dagli strumenti di Renato Castellazzi e Lucio Erlati.