Provocazione Veneto Front Skinheads al Centro Tommasoli

Lo scorso venerdì sera un gruppo di militanti del Veneto Front Skinheads ha compiuto un’incursione al Centro Tommasoli dove era in corso un incontro dal titolo “Benvenuti Popoli Migranti”. In sala non c’era moltissima gente quando davanti agli occhi sorpresi degli organizzatori è comparso un manipolo di teste rasate, in perfetta tenuta paramilitare. Un loro esponente ha farfugliato alcune, poche parole, scarsamente comprensibili dai presenti, hanno distribuito dei volantini e poi sono usciti. All’esterno stazionava un altro gruppo di militanti del Veneto Front Skinhead più anziani di quelli entrati. Un loro striscione è stato appeso vicino alle bandiere degli organizzatori della serata e poi tutti via.

Secondo gli organizzatori, Fagiani nel Mondo e Legambiente, le teste rasate si dichiaravano “contrari al business sulla pelle degli immigrati”.