Primavera dei Popoli a Negrar

Sabato 7 maggio una giornata di festa per tutte le età e tutti i popoli a Villa Albertini in via S.Francesco, 20 di Arbizzano (Negrar).
La mattinata si aprirà alle 10.30 con la tavola rotonda Relazion - arti: quando le arti fanno relazione coordinata dal prof. Gian Paolo Romagnani (direttore del Dipartimento Culture e Civiltà dell’Università di Verona). Intervengono Giuliana Magalini (arte terapeuta), Speranza Gandolfini (Centro di Formazione Professionale Tusini, Bardolino), Alfred Ejlli (mediatore culturale), Jamal Ouassini (musicista e direttore d’orchestra) e le scrittrici Alexandrina Scoferta e Gina Lancellotti de la Fuentes.
Alle 13.00 ci sarà la possibilità di degustare un pranzo etnico con contributo di 7,00 euro dell’osteria La coopera 1945.
Dalle 15.00 alle 18.00 laboratori per bambini, ludobus, musica e danze etniche, giochi, torneo di calcetto, merenda conviviale e Poesie nel Mondo. Sarà attivo anche uno spazio di accoglienza ed animazioni per bambini da o a 3 anni.
La festa prosegue alle 19.00 con Mosaika, Orchestra Multiculturale del Baldo Garda. Un ensemble di persone immigrate e italiane, che attraverso i canti della Guinea Bissau e quelli finlandesi, i temi popolari sefarditi, le melodie cingalesi e le composizioni degli stessi musicisti dell’orchestra, fanno risuonare i colori, i profumi, le sonorità e i volti del mondo.