Omaggio a Paola Azzolini alla Società Letteraria di Verona

Sabato 11 marzo a partire dalle ore 17 in Sala Montanari della Società Letteraria di Verona, in P.tta Scalette Rubiani 1 a Verona verrà ricordata Paola Azzolini, esponente di primo piano del mondo culturale veronese e non solo.

Le sarà reso omaggio con il Reading di letteratura e musica in ricordo di Paola Azzolini e a seguire, con l’  anteprima di  Lucciola. Storia di una rivista femminile del ʼ900 scritta a mano riduzione teatrale a cura di Paola Azzolini e Daniela Brunelli per la regia di Marco Brogi con Maria Di Pasquale al pianoforte e Fiorenza Brogi, Patrizia Cipriani e Isabella Dilavello, voci recitanti prodotta da Gionata Lao per EADEM Produzioni

 Ingresso fino ad esaurimento posti.

 L’incontro sarà trasmesso in diretta audio streaming al seguente indirizzo: http://www.societaletteraria.it/streaming/

Nel novembre 2016 ci ha improvvisamente lasciati una insostituibile testimone della cultura cittadina: Paola Azzolini, italianista, critico letterario, giornalista, ha pubblicato studi su Manzoni, Capuana, Alfieri, il verismo, Elsa Morante e altre scrittrici italiane del novecento tra cui Anna Banti, Annamaria Ortese, Paola Drigo. Tra gli studi di letteratura veronese ci sono cari i suoi contributi sullo scrittore d’avventura Luigi Motta, del quale ha pubblicato il romanzo inedito La grande tormenta (2010), sulla poetessa Caterina Bon –Brenzoni, sul poeta futurista Piero Anselmi di cui ha curato l’edizione della poesie (Velivolare, poesie futuriste, 2010) e altri ancora. Nel 2008 è uscito Leggere le voci. Storia di “Lucciola” una rivista manoscritta al femminile(1908-1926), curato insieme a Daniela Brunelli. Nel 2012 è uscita la seconda edizione del volume sulle scrittrici italiane del Novecento, con nuovi saggi su Elsa Morante, dal titolo Di silenzio e d’ombra, Padova, Il poligrafo, 2012; per lo stesso editore nel 2015 ha pubblicato L’amore al tempo della guerra. Lettere di Ottavia Arici ad Aleardo Aleardi (1848-1849). Inoltre, Paola Azzolini è stata redattrice delle pagine culturali di molti periodici e quotidiani, fra i quali  “Lettere Italiane”, “Studi novecenteschi”, “L’Arena” di Verona, “Il giornale di Vicenza” e “Brescia oggi”.

Paola Azzolini, oltre che Socia della Società Letteraria e componente degli Organi sociali, è stata membro effettivo dell’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona, fra le fondatrici del Circolo della Rosa, animatrice del Circolo dei lettori, collaboratrice dell’Istituto veronese per la Storia della Resistenza, della Biblioteca Civica e della Compagnia Gino Franzi, per dire solo alcune fra le istituzioni e associazioni cittadine alla quali ha sempre donato il tuo sapere con intelligenza e passione. Il 15 novembre 2016 le è stato conferito il Premio Vittore Bocchetta, quale riconoscimento della sua operosità, della sua tenacia e coerenza, poiché nel corso di tutta la sua vita è stata una testimone dei valori civili e democratici che ci ha comunicato attraverso le opere letterarie e artistiche prodotte da donne e uomini della sua caratura.