Officine Ferroviarie Veronesi incontro ai vertici

Il Prefetto, insieme ai parlamentari veronesi e al Sindaco di Verona, incontra sindacati e lavoratori

Il Prefetto di Verona, Salvatore Mulas, ha presieduto un tavolo istituzionale per esaminare la vicenda imprenditoriale e le prospettive occupazionali delle Officine Ferroviarie Veronesi, in previsione dell’imminente scadenza del secondo bando per la vendita dell’azienda, attualmente in Amministrazione Straordinaria.

All’incontro hanno partecipato anche Parlamentari locali (On.le Alessia Rotta, On.le Vicenzo D’Arienzo, On.le Mattia Fantinati, On.le Diego Zardini) nonché la Consigliera Regionale Orietta Salemi, il Sindaco di Verona, il Commissario Straordinario di OFV Ing. Giovanni Bertoni, la referente dell’Assessorato Regionale all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità, le Organizzazioni Sindacali che hanno richiesto l’attivazione del tavolo e sensibilizzato i Parlamentari Veronesi ed una rappresentaza dei lavoratori.

I partecipanti al tavolo hanno apprezzato la sensibilità dimostrata dal Prefetto, che ha rapidamente colto la necessità di aprire un tavolo di confronto circa il futuro imprenditoriale di OFV e le prospettive occupazionali di circa 130 lavoratori.

I Parlamentari hanno assicurato un impegno condiviso nelle sedi opportune, interessando anche il Ministro dello Sviluppo Economico.

I sindacati hanno sottolineato la necessità di non disperdere il Know-how di una tradizione consolidata veronese in questo settore chiedendo al Ministero che, in previsione della prossima presentazione delle offerte - proprio per incentivare il pontenziale acquirente - si possa assegnare direttamente ad OFV la manutenzione di carrozze ferroviarie, in aggiunta alle commesse previste.