Non fiori ma da bere!

Molte le amiche e gli amici di Gianni che ieri dalle 15 alle 17 sono andati a salutarlo nella sala del commiato del cimitero monumentale. E tanti con una bottiglia di vino come Iaia Anita e Alessandro avevano chiesto in un necrologio che è girato solo grazie ai social network perchè il quotidiano veronese l'aveva censurato.

Molti anche quelli che hanno testimoniato, parlato di lui,l o hanno ricordato  condividendo anche momenti trascorsi insieme, mentre un proiettore mostrava foto sue, dei disegni e delle caricature che lo hanno reso famoso. Una lettera di un'amica lo ha definito un Principe per la regalità con cui solo lui riusciva a indossare le camicie usate che sceglieva per lui Iaia. Non sono mancati momenti di commozione ovviamente, ma la tavola approntata fuori con amici che versavano vino e tagliavano pane salame e formaggio ha dato al saluto  un'atmosfera  sia 'sacra'  che da 'osteria' come a Gianni sarebbe piaciuto. Il saluto finale è stato accompagnato dalle note di Redemption song di Bob Marley.

Serena Betti