Nel bosco a passo di danza con il Liceo Coreutico Michelangelo Buonarroti

Il terzo appuntamento della rassegna L’altra danza al Teatro Camploy di Verona, programma promosso ed organizzato dal Comune di Verona in collaborazione con il Circuito Arteven/Regione del Veneto, è con il Liceo Coreutico Michelangelo Buonarroti di Verona (istituto paritario ed ente accreditato dalla Regione del Veneto) che il 10 aprile proporrà lo spettacolo Nel bosco.
Gli allievi del liceo veronese partecipano dunque attivamente al progetto dell’Altra danza con un loro riuscito spettacolo che mette in evidenza la loro preparazione. A conferma che il liceo coreutico di Verona è uno dei più qualificati enti formativi per la danza convenzionato con l’Accademia Nazionale di Danza di Roma.
Le coreografie dello spettacolo, che vede la direzione artistica di Laura Corradi curatrice anche della regia e dei testi, sono di Adrienne Balogh, Stefania Bucci, Stefania Manigrassi, Gianluca Possidente e Debora Scandolara su musiche di P.I. Tchaikovsky, S. Prokofiev, A. Balanescu, Tin Hat Trio, Ashram, G.Bregovic, The Brubeck Quartet, Arvo Part, Brian Eno, Hauschka.

Il punto di partenza -scrive Laura Corradi- è una libera rivisitazione della Bella Addormentata: la strega Carabosse ha appena lanciato la sua maledizione e si allontana offesa. Il castello viene invaso dai rovi, la Principessa Aurora cade in un sonno profondo e tutti coloro che si trovano nel castello in quel momento restano immobilizzati per l’incantesimo, come statue in grado di vedere sentire e parlare (ne sentiamo infatti le voci...) senza poter agire. Qualcuno, vicino alle vetrate, può vedere una parte del sentiero che attraversa il bosco: il nostro palcoscenico è proprio quello squarcio di bosco visibile, un luogo simbolico presente in quasi tutte le fiabe che raccontano di un attraversamento, un cambiamento, una crescita, un’evoluzione. Sembra che tutti i personaggi delle fiabe si siano dati appuntamento qui: Cenerentola, Biancaneve e i Nani, Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel, le Streghe. passano, si incontrano e si scontrano, danzando, in forme diverse, parte delle loro vicende che sanno di desiderio, tentazione, trasgressione, paura, voglia di farcela.

BIGLIETTO unico € 10. PREVENDITA tramite circuito Geticket (numero verde sportelli Unicredit Banca abilitati 800323285) e Call Center (tel. 848002008). Biglietti on line su www.geticket.it e su www.arteven.it. Servizio biglietteria anche presso Box Office (via Pallone 16 tel. 0458011154) e, nelle sere di spettacolo, al Teatro Camploy dalle ore 20.00. PER INFORMAZIONI tel. 045/8008184-8009549 e spettacolo@comune.verona.it - www.laltroteatro.comune.verona.it – www.arteven.it.