Lessiniafest: Ferragosto con la Grande Guerra delle Donne

Quale sorte toccò alle donne durante la Prima Guerra Mondiale? 
Alla narrazione dell’esperienza femminile della Grande Guerra, sepolta nel silenzio, è dedicato lo spettacolo itinerante in programma sabato 15 agosto nel cartellone di eventi della rassegna LessiniaFest

Al cospetto del silenzio, sono le movenze della danza a dare voce a un vissuto per il quale non sono state spese parole. La danzatrice e coreografa Silvia Bertoncelli ha realizzato questa rappresentazione, presentata dalla Compagnia di danza contemporanea Naturalis Labor, pensando a un susseguirsi di tappe per coinvolgere lo spettatore. 
A Ferragosto, sul palcoscenico naturale dell'alta montagna veronese e trentina, cinque danzatrici evocano l’atmosfera euforica della Belle Époque, la mobilitazione civile, la trasformazione dei costumi, il lavoro nelle fabbriche, i rifornimenti al fronte, la vita consumata nell'estrema povertà. Differenti sfaccettature per le quali fonti di ispirazione sono stati studi e documenti: come “Donne nella Grande Guerra” a cura di Dacia Maraini e “La Grande Guerra delle donne. Rose nella terra di nessuno” di Alessandro Gualtieri. 
Titoli ai quali si aggiungono alcune delle lettere dei soldati italiani dal fronte raccolte in “Lettere d'amore dal fronte... Io non sono mica tristo...” da Claudia Cencini oltre a materiali audiovisivi, fotografici e storici visionati in collaborazione con il Museo storico italiano della Guerra di Rovereto.  

Le performance, accompagnate dal vivo dal fisarmonicista Dante Borsetto, si svolgono sui pascoli e tra le “città di roccia” della Lessinia, lungo un suggestivo itinerario che ripercorre i luoghi della Grande Guerra, accompagnati nel cammino dalla narrazione di Alessandro Anderloni.
Lo spettacolo itinerante prende avvio alle 7 in punto da Malga Lessinia (Erbezzo) per poi snodarsi verso il Bivio del Piocio, salire a Castelberto e fare ritorno a Malga Lessinia entro le 12 per circa 3 ore complessive di cammino, intervallate dalle tappe per le performance di danza.

In caso di maltempo l’evento, a ingresso gratuito, si terrà domenica 16 agosto con gli stessi orari.