L'architettura della musica: Piani Paralleli

Ieri mattina, nell'ambito di Verona Risuona, è stato presentato il docu-film Piani Paralleli del regista Gianni di Capua dedicato ai 30 anni di carriera e ai 50 anni di età del compositore e pianista siciliano Giovanni Mazzarino, una delle personalità di spicco del panorama jazz europeo. Un racconto per musica e immagini, di come è nato il nuovo lavoro di Mazzarino, “Piani Paralleli” (Jazzy Records), suite di composizioni originali scritta per quartetto jazz e orchestra d’archi.

Nel docu-film, progetto nato da un'idea della discografica  Valentina Gramazio, si ripercorrono le giornate che hanno portato alla realizzazione dell'ultimo lavoro di Mazzarino, registrato nella Fazioli Concert Hall della fabbrica di pianoforti Fazioli a Sacile in provincia di Pordenone.
Con Mazzarino i compagni di viaggio che il musicista ha voluto con sé e con cui ha già lungamente collaborato nel corso della sua carriera: il trombettista Fabrizio Bosso, il batterista Adam Nussbaum,  il contrabbassista e compositore statunitense Steve Swallow, e Paolo Silvestri, cui Mazzarino ha affidato l’arrangiamento e la direzione dell’Accademia D’Archi Arrigoni, orchestra da camera del Friuli.

I piani paralleli sono nel film, le sessioni di prove e la registrazione dal vivo dell’opera, l’approccio dei musicisti con la scrittura e la personalità di Mazzarino, le conversazioni, l’amicizia, le paure, la consapevolezza di un momento unico e straordinario, la trasformazione delle partiture in materia sonora viva e vibrante.

Alla fine, il concerto a porte chiuse, ripreso circolarmente con tre telecamere disposte intorno ai musicisti nel buio ovattato e ricco di creatività della Concert Hall. Scelta narrativa del regista, che ha conferito forza e spettacolarità alle immagini. Lo spettatore infatti, grazie a lunghi piani sequenza, è, ulteriore piano parallelo, al fianco dei musicisti, in un’avvincente condivisione di musica ed emozioni.

Hanno partecipato alla presentazione del film, inserita nel contesto del seminario L'architettura della musica organizzato in collaborazione dall'Officina delle Nuvole e dall'Ordine degli Architetti di Verona:  il musicista Giovanni Mazzarino, il regista Gianni Di Capua, l'ideatrice del progetto e coproduttrice del film Valentina Gramazio e Staffan Mossenmarck dell'Università di Göteborg.
Ha moderato il dibattoil fotografo Marco Ambrosi per l'Accademia di Belle Arti di Verona.